Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 296.939.220
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Giovedì 29 marzo 2018 alle 16:28

Merate: ''Wow che sconti'' si presenta, 30mila card in arrivo

Un progetto pensato per promuovere shopping, cultura e turismo, per incentivare l'economia locale, ma anche per monitorare il suo andamento. Confcommercio Lecco lancia anche in Brianza ''Wow che sconti'' dopo il rodaggio avvenuto con successo negli scorsi mesi nel lecchese, dove tra novembre e marzo sono state distribuite gratuitamente 10mila card tra i dipendenti del Comune di Lecco, quelli della Provincia, dell'ASST, del Centro La Nostra Famiglia, gli studenti del Politecnico, gli associati di Confcommercio Lecco e di ''50&Più Lecco'', altre 9mila sul circuito dei negozi aderenti all'iniziativa, mille tramite un evento nella sede della confederazione dei commercianti lecchesi e 10mila in occasione di ''Leggermente 2018''.

Ora 30mila di queste ''Wow card'' sono pronte a debuttare anche nel meratese e nel casatese. Sono lo strumento fisico che i cittadini dovranno presentare nei vari negozi per ottenere lo sconto, insieme ad un coupon cartaceo (consegnato in simultanea con la tessera e inserito all'interno di un catalogo che elenca tutti i negozi e le attività aderenti). Confcommercio ha affiancato anche un'alternativa digitale, per chi preferisce utilizzare un'app di ''Wow'' e presentarsi in negozio con i suoi dati registrati nel sistema.

VIDEO

Il procedimento è pressappoco identico, i coupon e il codice di riferimento (che altrimenti si troverebbero nel catalogo cartaceo e sulla tessera) saranno disponibili sul cellulare e garantiranno comunque i 3.200 euro totali di sconto che offre l'iniziativa.

Paolo Panzeri, referente Assocultura Confcommercio Lecco

Tornando agli utenti che la Confcommercio intende intercettare, è previsto che entro la fine dell'anno saranno distribuite 100mila card in tutta la provincia. Un progetto perciò ambizioso, presentato proprio per il suo imminente approdo in Brianza nella serata di mercoledì 28 marzo nella sala consigliare del Municipio di Merate. Tra il pubblico soprattutto commercianti locali incuriositi e intenzionati ad aderire all'iniziativa. Tra i relatori, invece, gli ideatori del progetto: Paolo Panzeri, referente di Assocultura Confcommercio Lecco, Alberto Riva, segretario generale lecchese della confederazione, Luigi Perego, il responsabile per il territorio di Merate ed Euro Sereni, lo sviluppatore del portale telematico di ''Wow che sconti''.

Alberto Riva, segretario generale Confcommercio Lecco

Tre le fasi che compongono il cammino intrapreso da Confcommercio. La prima di queste si è appena conclusa, verrà riproposta a maggio ed ha interessato lo shopping. Le attività lecchesi che vi hanno aderito sono state 43: sette nell'ambito della ristorazione, cinque centri benessere, un'attività di arte e cultura, nove erogatori di servizi, 18 negozi e tre realtà impegnate nello sport.

L’ingegner Euro Sereni, sviluppatore del progetto

In questo periodo, tra novembre e marzo, Confcommercio ha distribuito, come detto, oltre 30mila Wow card e 5mila cataloghi, dei libretti cartacei in cui sono contenuti i coupon da presentare insieme alla tessera. 1.858 sono stati invece gli utenti registrati nella applicazione per smartphone di ''Wow che sconti'' a fronte di 2.700 installazioni e 1.360 utenti che hanno effettivamente attivato la card. Il canale multimediale, come hanno spiegato sia l'ing. Sereni che Panzeri, ''sarà molto importante per tracciare l'utilizzo delle card e quindi individuare quali settori hanno bisogno di un nostro intervento e di maggiore attenzione''.

L’assessore Silvia Sesana

''Con questo sistema ci troviamo a misurare numero utenti che utilizzano la card - ha spiegato Sereni - Metteremo presto a disposizione dei negozi affiliati un'ulteriore app chiamata Wow Store, in modo da campionare l'attività degli sconti direttamente dagli smartphone dei commercianti''. Seconda fase: Wow che cultura, in arrivo da maggio. La Wow card, a quel punto, consentirà di ottenere sconti continuativi per tutta la sua validità (6 mesi) per accessi a musei, ville, teatri, librerie, negozi sportivi e parchi divertimento.

I relatori hanno fatto sapere che il Sistema Museale lecchese ha aderito al progetto con oltre 30 musei. In contemporanea ripartirà anche la sezione ''shopping''. La Wow card sarà poi destinata ai turisti che sceglieranno Lecco e provincia come loro meta delle vacanze, di fine settimana o per soggiorni lavorativi, e sarà quindi utilizzabile attraverso hotel e alberghi. E questa sarà la terza fase. Alla serata di mercoledì hanno partecipato anche l'assessore Silvia Sesana e il sindaco di Merate Andrea Massironi.

Luigi Perego, rappresentante Confcommercio Merate

Il responsabile di Assocultura Lecco, Panzeri, ha spiegato che Confcommercio collaborerà a stretto contatto con le Amministrazioni comunali per promuovere nei territori, ad esempio attraverso convenzioni con le scuole.
Ulteriori dettagli nel documento riassuntivo elaborato da Confcommercio, clicca QUI.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco