Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 285.386.556
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/11/2018

Merate: 33 µg/mc
Lecco: v. Amendola: ND µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Sabato 10 marzo 2018 alle 15:15

Calco: ordinanza urgente per pulire l'alveo del torrente Rigo e prevenire allagamenti

La protezione civile di Imbersago al lavoro
(foto tratta dal sito internet dell'associazione)
Un'ordinanza contingibile e urgente per la tutela della pubblica incolumintà. A firmarla è stato il sindaco di Calco che ha incaricato il gruppo di Protezione civile di Imbersago di intervenire per far sì che il reticolo idrico minore che scorre sul territorio comunale, torni ad essere libero da rami e sterpaglie infestanti e soprattutto non rappresenti un pericolo per cose e persone.

"Il torrente Rigo-Roggia Cazzulino" si legge nell'atto sindacale "versa in una situazione di scarsa manutenzione e i sopralluoghi effettuati dalla Associazione Intercomunale di Protezione Civile e dall'Ufficio Tecnico comunale hanno permesso di accertare che sussistono numerosi ostacoli al regolare deflusso delle acque". Si rende dunque necessario procedere al taglio e alla rimozione di alberi, rovi, essenze infestanti che a ridosso dell'alveo del torrente sono un pericolo per l'incolumità pubblica e assieme a sedimenti vegetali, massi, rifiuti urbani possono ostacolare il regolare deflusso delle acque. Ostruzioni che, in passato, sono state anche la causa di cedimenti, frane e allagamenti delle aree e delle proprietà circostanti.

Raccolta la disponibilità del gruppo di protezione civile di Imbersago, il primo cittadino ha proceduto con l'adozione dell'ordinanza con la richiesta di ottemperarla entro 15 giorni. I volontari dovranno dunque provvedere: 1) al taglio di alberi ed essenze vegetali incombenti sull'alveo del "TORRENTE RIGO - ROGGIA CAZZULINO" - RETICOLO IDRICO MINORE; 2) alla rimozione ogni oggetto/elemento anche naturale che rappresenti ostacolo al regolare deflusso delle acque; 3) alla pulizia dei condotti dei ponticelli presenti lungo il corso d'acqua onde liberarli da sedimenti ed intasamenti che ostruiscono il deflusso regolare e naturale delle acque; 4) al consolidamento delle sponde con materiale reperito in loco e dunque senza apporto di materiale estraneo od opera edilizia.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco