Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 274.205.447
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/08/2018

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: ND µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Martedì 13 febbraio 2018 alle 15:54

Lettera aperta ai Consigli Comunali della Brianza

Ai Sindaci ed alle Giunte in carica.

Perché nei nostri paesi una turba di accattoni, di origine inequivocabilmente africana, che si danno il cambio, ci accoglie davanti agli ingressi di negozi e supermercati senza che nessun organo comunale o deputato alla sicurezza intervenga? Se, infatti, la questua è consentita ora dalla legge per necessità di sopravvivenza, non mi sembra questo il caso: costoro, infatti, o sono in carico a centri d'accoglienza, quindi dovrebbero essere adeguatamente assistiti e rifocillati e non essere lì a chiedere l'elemosina, oppure si protrebbe insinuare il dubbio, come spesso avviene, che siano strumentalmente gestiti e sfruttati per finalità non certo edificanti. Potrebbe però anche essere che i centri di accoglienza lucrino su di loro senza che questi abbiano una risposta adeguata alle loro necessità. In ogni caso è un problema che viene sottovalutato. Eppure in due anni circa 10mld sono stati spesi delle nostre tasse di contribuenti per dare una risposta a questo fenomeno immigratorio. In particolare dovrebbero essere le amministrazioni comunali ad intervenire e ad attivare gli organi territoriali e statali
Gianfranco Crippa - Osnago
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco