Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 280.027.613
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/10/2018

Merate: 52 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 39 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Venerdì 12 gennaio 2018 alle 08:19

Robbiate e Paderno piangono Bruna Villa. Insegnante e attiva volontaria con l'Auser

Le scuole di Robbiate e l'Auser di Paderno piangono la scomparsa di una loro insegnante e volontaria molto apprezzata, Bruna Villa. Si è spenta all'età di 80 anni. Originaria di Burago, dov'era nata il 20 marzo del 1937 e dove nel pomeriggio di giovedì 11 gennaio si sono svolte i suoi funerali, aveva insegnato nel suo paese qualche anno, in gioventù, per poi trasferirsi a Robbiate, dove aveva poi continuato la sua attività di insegnameto alle scuole elementari.

Bruna Villa durante la sua attività di telefonia sociale per l'Auser di Paderno

Inoltre, nell'ambito del volontariato, si era unita all'Auser di Paderno dove si era dedicata alla telefonia sociale. Betty Mapelli, presidente del sodalizio padernese, ha descritto la signora Bruna, che conosceva molto bene, come ''una persona molto dolce e molto attiva''. ''Si era dedicata subito al volontariato (una volta trasferitasi a Robbiate), avvicinandosi alla nostra associazione - ha proseguito la presidentessa Mapelli - Si è sempre dedicata alla telefonia sociale e le persone che contattava erano entusiaste delle chiacchierate con lei. Aveva il dono di trasmettere serenità e positività. Era sempre molto attiva, ma ciò che la distingueva da tutti era la sua carica di entusiasmo che esprimeva anche nelle situazioni difficili''.
Di seguito l'elogio funebre letto da Betty Mapelli durante le esequie di Bruna Villa.
IL RICORDO DI BRUNA CHE MI ACCINGO A FARE, SONO SICURA CHE RAPPRESENTA  LE CONVINZIONI E LO STATO D’ANIMO DI TUTTI I VOLONTARI DELL’ASSOCIAZIONE AUSER DI PADERNO D’ADDA, DOVE LEI HA PRESTATO PER TANTI ANNI LA SUA PREZIOSA OPERA DI SOLIDARIETA’.

LA NOTIZIA DELLA SUA SCOMPARSA CI HA PROFONDAMENTE TURBATI, CI SIAMO SENTITI IMPROVVISAMENTE PRIVATI DI UN PREZIOSO AIUTO, MA SOPRATTUTTO CI SIAMO SENTITI PRIVATI DI UNA GRANDE E SINCERA AMICIZIA.  

BRUNA PORTAVA SEMPRE UNA VENTATA DI ALLEGRIA E DI POSITIVITA’,  ANCHE NELLE SITUAZIONI DIFFICILI, I SUOI OCCHI RIDEVANO E BRILLAVANO DI SERENITA’.

IL COMPITO NELLA SUA VITA E’ STATO QUELLO DI EDUCARE AVENDO RICOPERTO IL RUOLO DI INSEGNANTE E IN QUESTI ANNI SI E’ SEMPRE  DEDICATA  AL VOLONTARIATO E AI SUOI ASSISTITI TRASMENTTEVA SEMPRE CORAGGIO E VOGLIA DI VIVERE.

BRUNA, CI MANCHERAI MOLTO, NON SOLO A NOI MA A TUTTE QUELLE PERSONE A CUI TELEFONAVI E DAVI LA CARICA PER AFFRONTARE LA QUOTIDIANITA’  

CIAO BRUNA, CI PIACE PENSARE CHE ANCHE DA LASSU’ CONTINUERAI ANCORA LA TUA OPERA, MAGARI CON UN OCCHIO DI RIGUARDO ANCHE PER NOI DELL’AUSER TUA AMATISSIMA ASSOCIAZIONE.

SARAI SEMPRE NEL NOSTRO CUORE

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco