Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 271.213.382
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/07/2018

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Giovedì 11 gennaio 2018 alle 09:01

Parco Curone: assegnati i contributi per la cura e il recupero del territorio agricolo

Si avvicina ai 40 mila euro l'ammontare messo a disposizione dall'Ente Parco di Montevecchia e Valle del Curone per la cura e il recupero del territorio agricolo. In seguito a un bando previsto appositamente per degli interventi di riqualificazione sono pervenute 21 domande. Di queste ne sono state accettate 18. Due non sono state ammesse per dei contenziosi in atto su terreni o fabbricati riconducibili ai richiedenti o a proprietari dei terreni su cui intervenire. Un'ultima richiesta è stata scartata per motivi tecnici, la somma proposta era inferiore al minimo previsto dal bando. Solo in un caso - per l'azienda agricola Le Terrazze di Mario Ghezzi - è stato raggiunto il tetto massimo dei 5.000 euro. Il richiedente si è impegnato per il rifacimento e la manutenzione dei muretti a secco, nella stessa area di Montevecchia dove recentemente ha provveduto alla pulizia dai rovi, sempre con finanziamenti dell'Ente Parco. Si resta a Montevecchia anche per il secondo e il terzo importo più consistente. 4.378 euro contribuiranno così al recupero di un appezzamento incolto sul versante sud della collina in località Soliva Canevascia, e 4.110 euro per la stessa finalità ma in località Alta Collina. Ci si sposta in località Busarengo per il recupero di un terreno con futura destinazione a prato. Il contributo del Parco sarà di 3.440 euro. Sono stati concordati 3.400 euro con l'azienda agricola Frigerio per limitare il deflusso verso la strada e le case nel quartiere delle Orane, in comune accordo con l'amministrazione di Osnago. È l'unico caso in cui è stato applicato al massimo il coefficiente di interesse pubblico. Leggermente sotto la soglia dei 3 mila euro, il finanziamento per il rimodellamento di un terreno in Valle Santa Croce, a Missaglia. 2.616 euro saranno un respiro per la cooperativa Atipica di Sirtori, nell'ambito di un progetto socio-assistenziale presso Villa Gorizia. Verrà riqualificato un terreno incolto. Saranno realizzati muretti a secco e staccionate, verranno create delle siepi e piantate delle erbe aromatiche e orticole. Sarà rimosso un lauro, ma si prevede di piantare 43 alberi fruttiferi e 20 castagni. Si segnalano i circa 1.700 euro totali distribuiti a due distinti soggetti privati in località Casuerchio, a La Valletta Brianza, in zona di ampliamento del Parco.

La liquidazione del contributo per la specifica richiesta di recupero dei terreni avverrà solo dopo la verifica della effettiva messa in coltura, e non delle semplici esecuzioni delle operazioni di ripulitura.

CLICCA QUI  per visualizzare il dettaglio dei contributi
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco