Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 280.026.510
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/10/2018

Merate: 52 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 39 µg/mc
Valmadrera: 38 µg/mc
Scritto Giovedì 11 gennaio 2018 alle 08:49

''TraMontiTeatro'', torna con la 14^ edizione a Montevecchia

Torna da domenica 4 febbraio la rassegna teatrale di Montevecchia "TraMontiTeatro" giunta alla sua quattordicesima edizione. Come sempre, in veste di organizzatori, la compagnia locale de "Il Colle" e l'associazione meratese "Ronzinante Teatro", supportati dal Comune e dall'Oratorio di Montevecchia.


Per il pubblico è stato approntato un programma ricco e variegato di spettacoli, prettamente comici, selezionati tra le miglior proposte giunte per il Festival Nazionale "Città di Merate" e tra alcune delle più brillanti compagnie lombarde e decisamente improntato agli autori e alla raffinata comicità francese:
Si parte, appunto, domenica 4 febbraio alle ore 20 con la commedia del famoso autore parigino Francis Veber, "La cena dei Cretini" messo in scena dalla compagnia GTTEMPO: Il mercoledì per un gruppo di amici della Parigi bene è un giorno particolare, è il giorno della cena dei cretini. Un gioco spietato ma assolutamente divertente che prevede di invitare a cena la persona più stupida che si è riusciti ad incontrare nella settimana precedente. Pierre Brochant è ansioso di presentare François Pignon, a suo dire un "Nobel" nel mondo dei cretini, ma non ha fatto i conti con i sentimenti della sua creatura che sarà in grado di distruggergli la vita dorata che credeva di avere. Esilarante commedia francese che si prende gioco di tutti, cretini e presunti tali, con garbo e poca pietà. Rapida, senza cadute di tono e ricca di battute esilaranti.

Si prosegue Sabato 10 febbraio alle 21 con lo spettacolo "Il Malato" tratto da "Il Malato Immaginario" di Molière e messo in scena dalla storica compagnia canturina "San Genesio".
La rassegna riprende sabato 24 febbraio alle 21 con la bellissima e divertentissima versione de "La Cantatrice Calva" di Ionesco messa in scena dalla compagnia ligure Teatro Instabile di Imperia: Siamo in un salotto inglese nei dintorni di Londra dove vivono i signori Smith, che ricevono la visita, non proprio gradita, di due altri coniugi, i signori Martin. Ai quattro si aggiungono la cameriera Mary e il capo dei pompieri e tutti e sei i personaggi si abbandonano a chiacchiere vuote e prive di un effettivo significato, che sembra più essere il frutto di un vaneggiare senza senso. Il contrasto fra forma e contenuto scivola lentamente verso l'assurdo ed esplode nel modo più comicamente dirompente. Anche se è un testo non recente rispecchia quella che è oggi la realtà nell'epoca dei social network.

La rassegna si conclude nel mese di marzo con gli spettacoli delle compagnie organizzatrici: Ronzinante Teatro domenica 11 marzo alle 20 riporterà in scena il suo ultimo grande successo comico "Questo Otello è tutta un'altra storia", rivisitazione in chiave comica della tragedia shakespeariana. Chiuderà invece il sipario sabato 17 marzo alle 21 la compagnia de "Il Colle" con il nuovo spettacolo, anche questa una commedia del francese Jean-Marie Chevret , "Occupazione Abusiva": Parigi, 1990, le sorelle Maryvonne e Jean Figeac, proprietarie di un appartamento in un elegante quartiere borghese, stanno trascorrendo le vacanze estive in campagna, ma le luci del loro bell'appartamento non sono spente. Difatti con la complicità di Manuel, figlio della portiera del palazzo, Samir, un giovane di origine algerina, e Natasha, la sua ragazza russa, l'hanno occupato. Un testo ironico, ottimista e tenero, in cui l'evoluzione dei personaggi, l'amore e il dialogo tendono a dimostrare come il razzismo, l'intolleranza e le barriere sociali si possono superare grazie a una volontà reale di ascoltare e comprendere l'altro. Due mondi che si scontrano e poi si integrano.
Sin d'ora è possibile prenotare biglietti e abbonamenti contattando il 327 61 50 866 lasciando un messaggio vocale o inviando un SMS o un WHATSAPP, oppure scrivendo a info@ronzinante.org.
Inoltre gli organizzatori hanno voluto agevolare tutti i residenti di Montevecchia proponendo un abbonamento ridotto a soli 24 € per 5 spettacoli e, attraverso la partnership con il Comune, dando la possibilità di prenotare la navetta per raggiungere il teatro chiamando lo 039 9930060
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco