Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.268.574
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 07 dicembre 2017 alle 08:46

Airuno: borse di studio agli studenti e la Costituzione ai 18enni, invitati all’impegno

Tutti i ragazzi premiati in posa con il sindaco Adele Gatti

Cittadinanza attiva, impegno e responsabilità: sono queste le tre parole-chiave al centro della cerimonia andata in scena nella serata di ieri, mercoledì 6 dicembre, presso la sala consiliare di Airuno, dove l’Amministrazione Comunale e tutte le associazioni del territorio hanno dato il benvenuto ai neo 18enni residenti in paese, ai quali è stata simbolicamente consegnata una copia della Costituzione Italiana, come segno del loro ingresso ufficiale nella società civile.

Protagonisti, oltre a loro, anche cinque ragazzi che lo scorso giugno hanno terminato il loro percorso di studi alla Scuola Secondaria di I grado di Airuno con una valutazione superiore o uguale ai 9/10, a cui, per la prima volta, il sindaco Adele Gatti e il consigliere con delega all’istruzione Enrico Acquati hanno consegnato una borsa di studio per riconoscere pubblicamente il loro merito: si tratta di Sara Mastromatteo, Alessia Spreafico, Edmond Fabrice Gouba, Nathan Perego e Camilla Ravasio.

Un premio speciale, “a sorpresa”, è stato poi conferito a Juri Zanotti, anch’egli classe ’99, che la scorsa estate – dopo essersi laureato campione italiano – ha conquistato un terzo posto agli Europei di Mountain Bike, sfiorando poi il podio anche ai Mondiali, disputati a settembre a Cairns, in Australia. Una grande soddisfazione per lui, così come per l’intera comunità di Airuno, virtualmente “rimbalzata” oltreoceano proprio grazie a lui.

“Con il raggiungimento della maggiore età, per tutti voi è arrivato il momento di compiere delle scelte, di mettervi in gioco personalmente a favore del vostro paese, con energia, voglia di fare e responsabilità” ha affermato il primo cittadino, affiancato dal giovane consigliere Daniele Biffi.

Da sinistra: Alma Gola (La Mongolfiera), Raffaele Tavola (Gruppo Alpini),
Cristina Secomandi (Avis), Matteo Tavola (Pro Loco), Daniele Bonfanti (USO)

“Per citare Piero Calamandrei, la nostra Costituzione è in parte ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno di lavoro da compiere, proprio a partire dalle nostre piccole realtà, per le quali è richiesto anche il vostro contributo. Secondo il principio di sussidiarietà, del resto, ciascuno di noi ha il diritto e il dovere di realizzare una vera e propria cittadinanza attiva, collaborando per far crescere e migliorare il nostro paese. Mi auguro che almeno qualcuno di voi possa decidere di rimboccarsi le maniche fin da subito, magari entrando a far parte di una delle numerose associazioni attive sul nostro territorio”.

Da sinistra: i consiglieri Alessandra Colombo, Enrico Acquati e Franco Riva, il vice sindaco Thierry Averna,
il consigliere comunale nonché presidente Aido Giovanni Ravasi, i consiglieri di opposizione Alessandro Milani e Claudio Rossi

La cerimonia – introdotta dalle note dell’Inno Nazionale suonato dal Corpo Musicale “G. Verdi” – ha rappresentato un’importante “vetrina” per i 15 sodalizi di volontariato di Airuno che, divisi in cinque gruppi a seconda dell’ambito di intervento, hanno avuto l’occasione di mettersi in mostra e di parlare della propria attività a tutti i neo 18enni che proprio ora si stanno affacciando alla realtà del territorio, in tutte le sue numerose sfaccettature.

I neo 18enni in posa con il sindaco Adele Gatti. Sulla destra i giovani consiglieri comunali Daniele Biffi e Alessandra Colombo

Ed ecco, così, la Cooperativa Solleva, la Onlus Fabio Sassi (attiva a favore dell’Hospice Il Nespolo), l’ASSPAA (Associazione Pensionati e Anziani Airunesi), il Gruppo Missionario e La Mongolfiera, legate – come ha avuto modo di sottolineare Alma Gola, presidente di quest’ultimo sodalizio – dal filo conduttore della solidarietà e dell’accoglienza.

Il sindaco Adele Gatti

E ancora, Aido e Avis, per il grande valore del dono, nonché il FotoClub, il Corpo Musicale, gli Amici di Tino e la Pro Loco, per la promozione della cultura e dell’aggregazione. “Come avrete capito” ha aggiunto il numero uno della Pro Loco Matteo Tavola “anche qui ad Airuno ci sono tante opportunità per crescere e coltivare le proprie passioni, mettendoci la faccia senza paura e imparando a confrontarsi e dialogare sia con gli adulti che con i vostri coetanei”.

Gli studenti meritevoli con il sindaco Adele Gatti e il consigliere Enrico Acquati

A proposito di passioni, non potevano mancare nella “sfilata” delle associazioni l’Olimpiagrenta – società sportiva che nel corso degli anni ha potuto raggiungere risultati di prestigio, come la recente promozione in Prima Categoria, grazie anche all’impegno gratuito di tanti volontari – e l’USO (Unione Sportiva Oratorio), che il prossimo anno festeggerà il suo 50° compleanno.

A chiudere il cerchio, due associazioni attive a favore del territorio, ovvero la LIA (Libera Imprenditoria Associata) e il Gruppo Alpini, che negli ultimi tempi, ma non solo, ha offerto volentieri il suo sostegno a importanti progetti anche di ampia portata, tra cui quello – intrapreso in stretta collaborazione con la Protezione Civile – per la ricostruzione di un’azienda agricola nel piccolo paese di Visso, in Provincia di Macerata, quasi completamente distrutto dal terremoto dello scorso anno.

Juri Zanotti con il sindaco Adele Gatti e il consigliere, nonché presidente della Consulta Giovani Daniele Biffi

Tutti i rappresentanti delle associazioni di Airuno hanno così colto l’occasione per cercare di “reclutare” un po’ di forze fresche per rimpolpare e “ringiovanire” i propri organici, esortando tutti i ragazzi presenti a riflettere sul valore – talvolta un po’ sottovalutato – della generosità, della solidarietà e del volontariato. Di seguito i nomi dei neo 18enni che hanno ricevuto una copia della Costituzione Italiana dal sindaco Adele Gatti: Chiara Abbà, Gaia Cannavacciuolo, Giorgia Giudici, Chiara Maggi, Debally Prisca Mahan, Serena Minotti, Matteo Georgi Saligari, Marco Tagliaferri, Juri Zanotti. La cerimonia si è conclusa con un ricco rinfresco.
Benedetta Panzeri
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco