Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.269.532
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Martedì 05 dicembre 2017 alle 11:10

Calco:nuovi regolamenti per associazioni e rete Informatica,risposta all’interrogazione

Numerose le approvazioni che hanno visto l'unanimità del Consiglio ci Calco. La prima ha riguardato la modifica, richiesta da parte di una normativa dell'ANAC, relativa al regolamento all'accesso civico generalizzato e l'accesso agli atti, grazie al quale dovrebbe risultare più facile, se non contengono dati sensibili, chiederli agli uffici comunali. Di pari passo sono stati approvati i punti circa il regolamento di concessione di contributi, vantaggi economici e patrocinio ad enti, associazioni e comitati e il regolamento dell'albo comunale degli stessi. Come ha spiegato il consigliere di maggioranza Cecilia Conti: "non sarà più necessario, da parte delle associazioni, depositare le domande di convenzioni entro il 31 ottobre ma il termine è stato prorogato al 31 marzo. Per ricevere il finanziamento, le associazioni di Calco dovranno necessariamente essere iscritte all'albo, viceversa le associazioni che operano a livello nazionale o su larga scala territoriale (come ad esempio l'associazione Fabio Sassi) non devono ottemperare a tale requisito". L'assessore Giovanni Chiaffarelli ha poi spiegato i contenuti della convenzione per la gestione associata del centro sistema territoriale e della rete informatica sovracomunale. Per cinque anni verranno garantiti, al prezzo di circa 22.816,22 euro come per l'anno 2017 una serie di servizi (connettività, firewall, licenze, applicativi....)

E' stata infine data risposta all'interrogazione presentata dal gruppo consiliare "Priorità ai Cittadini" lo scorso ottobre, inerente l'area San Vigilio. Il gruppo consiliare di minoranza ha domandato all'Amministrazione se "è a conoscenza della problematica di abbandono e pericolo dell'area e, se intenzionata ad intervenire per la risoluzione della problematica, quali saranno le tempistiche". Secondo l'interrogazione, l'Area San Vigilio sarebbe infatti frequentata quotidianamente da bambini costretti a giocare su strutture ricreative ammalorate e danneggiate e l'intero parco sarebbe potenzialmente ricco di pericoli e insidie tra cui buche, bancali abbandonati e cavi elettrici depositati a terra. Per questo motivo il sindaco, sollecitato dall'interrogazione, ha dichiarato di aver inviato una mail al comitato feste di Calco, il quale ha (quasi) piena gestione del parco. Il primo cittadino ha inoltre anticipato che "presto verranno rimossi tutti i giochi per essere sostituiti, verranno inoltre rifatti i pavimenti".
E.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco