Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 245.862.824
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Martedì 14 novembre 2017 alle 16:00

Cernusco: brandiva un estintore la giovane che si è gettata sotto il treno. Aveva 23 anni e risiedeva a Merate

"L'ho vista scendere dalla banchina, correre accanto ai binari brandendo un estintore. Ho tentato di frenare, ho azionato il segnale acustico ma è stato un istante. Appena il locomotore è stato a pochi metri da lei si è gettata sotto, un balzo proprio".

Il macchinista del treno


E' ancora sotto shock il macchinista del treno partito da Milano e atteso a Lecco che si è visto la 23enne residente a Merate, lanciarsi sotto il convoglio senza dargli alcuna possibilità di evitare l'investimento.

L'estintore brandito dalla giovane


"Era una ragazza giovane, era lì con altre persone sulla banchina del secondo binario. Ad un certo punto ha iniziato a correre verso il treno, ha camminato sul ciglio dei binari e poi si è buttata sotto. Aveva in mano un estintore. Non ho potuto fare nulla. Il treno è un diretto, in stazione rallenta ma chiaramente è successo tutto in una manciata di secondi". Una tragedia di cui al momento non ci sono spiegazioni salvo il dettaglio che poco prima del gesto avrebbe chiamato il fidanzato, il quale poi avrebbe dato l'allarme ai carabinieri non sapendo però quale stazione indicare. Due anziani che si trovavano sulla banchina hanno visto l'azione della ragazza e hanno iniziato a urlare ma nessuno è riuscito a fermarla, data anche la breve distanza tra la banchina e il punto dell'investimento. Sul posto sono confluiti vigili del fuoco, personale del 118, polizia ferroviaria e carabinieri ma per la giovane non si è potuto fare altro che constatarne il decesso.

Tutta la circolazione dei treni è stata bloccata, in ambo le direzioni con l'istituzione di autobus verso Lecco. Pian piano quella per Milano è stata autorizzata a ripartire ma solo dopo le 15.30. L'area dove si trova il cadavere della giovane è stata cinturata e i viaggiatori che si trovavano sulle carrozze sono stati accompagnati fino in stazione e qui sono rimasti in attesa di mezzi sostitutivi o di fortuna.




Articoli correlati
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco