Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 241.766.885
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del01/10/2017

Merate: 37 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 34 µg/mc
Lecco: v. Sora: 34 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Giovedì 12 ottobre 2017 alle 17:23

Airuno:il sindaco risponde alle critiche sulle tariffe del centro

Adele Gatti
Non ha usato mezzi termini il sindaco di Airuno Adele Gatti, rispedendo al mittente le critiche sollevate nelle scorse ore dai componenti del gruppo di minoranza ''Nuova Airuno'' in riferimento alle tariffe appena introdotte che saranno pagate dai fruitori del servizio Centro di Aggregazione per Anziani. E' un servizio, appunto, e ''come tale - ha spiegato il primo cittadino - il Comune è tenuto a chiedere un contributo a chi lo utilizza, anche se stiamo parlando di cifre davvero irrisorie''. Le opposizioni, tuttavia, al di là degli importi economici in sé, hanno manifestato sdegno soprattutto per le modalità con cui l'Amministrazione ha introdotto le tariffe in questione (ricordiamo: 10 euro annui per i residenti, 20 euro per chi usufruisce del servizio di trasporto, 30 euro per i non residenti), secondo loro all'insaputa di tutti, ''senza nemmeno discuterne nella commissione servizi sociali'' aveva commentato Alessandro Milani di ''Nuova''. ''Non penso che per ogni cosa che facciamo dobbiamo spedire una lettera alle minoranze, è tutto agli atti - ha commentato il sindaco Gatti - Ho appena controllato, l'introduzione delle tariffe erano state inserite nel DUP (documento unico di programmazione) che abbiamo approvato quest'anno. L'applicazione di queste tariffe, comunque, era già stato preannunciato ai cittadini''. Sembra, infine, che le persone che frequentano il centro anziani ospitato in oratorio, aperto dal febbraio del 2015, abbiano già iniziato a versare il loro contributo. Essendo in tutto una quarantina, la cifra raggiunta non pare altissima. ''Il Comune investe ogni anno 5mila euro per questo centro - ha concluso Gatti - Ripeto, si tratta di un servizio che viene erogato non solo attraverso i volontari e chiediamo un contributo simbolico. Abbiamo anche un'educatrice da pagare''.

Articoli correlati:
11.10.2017 - Airuno: tariffa simbolica del centro anziani, la minoranza contesta ''i modi'' del Comune
09.10.2017 - Airuno: per il centro anziani un ‘contributo simbolico’ di 10 €
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco