Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 241.766.708
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del01/10/2017

Merate: 37 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 34 µg/mc
Lecco: v. Sora: 34 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Giovedì 12 ottobre 2017 alle 09:32

La Tentori scioperi per il Ponte di Annone e l'Autonomia Lombarda!

Gentile direttore,
è di questi giorni lo "sciopero della fame a targhe alterne" (un po' si mangia e un po' si chiacchiera del nulla cosmico) messo in atto da alcuni esponenti parlamentari del PD, fra i quali l'onorevole barzaghese Veronica Tentori, il tutto per regalare la cittadinanza a chi viene a invadere la nostra terra.

L'esponente della sinistra nostrana, che nel suo mandato ormai quinquennale non ha mostrato di brillare per acume politico, non riportando nella nostra Provincia un solo centesimo di quei 56 miliardi di euro che Roma ogni anno toglie alla Lombardia sotto forma di residuo fiscale, distintasi solamente per il sostegno incondizionato alla legalizzazione della cannabis e ai matrimoni omosessuali, non ha pensato nemmeno per un istante che i voti per sedere in Parlamento li ha ricevuti qui, nel nostro territorio, dalla gente di Brianza.

Proprio quella gente alla quale della sua propaganda immigrazionistica e delle sue rivendicazioni ideologiche non gliene può interessar di meno, ma che non ne può più di dover percorrere mille strade alternative ai ponti di Annone Brianza e Isella, il primo crollato da più di un anno per l'incapacità dell'Anas romana di manutenere le nostre infrastrutture e il secondo da abbattere perchè pericolante (a proposito: ma qualcuno sta aspettando il secondo morto per eliminare questo manufatto sotto il quale transitano tutti i giorni migliaia di auto nelle due direzioni Lecco e Milano?).

Se per un solo istante dovesse provare il nobile senso della vergogna, la signorina Tentori non dovrebbe fare altro che dimettersi per abbandono del campo, del nostro campo, del nostro territorio!

Anziché mettere in atto l'italico piagnisteo per sostenere il "povero fratello immigrato", si degni di fare uno sciopero serio della fame ad oltranza per chiedere al suo compagno di partito, il Ministro delle infrastrutture Delrio (il massacratore delle nostre Province ridotte alla fame per intenderci), altro scioperante pro Ius soli, di rimettere in piedi le infrastrutture!

I Lombardi chiedono solo di poter andare al lavoro senza problemi e soprattutto senza che governi privi di alcuna legittimazione popolare gli rompano le scatole con la rapina fiscale atta a riempire la tasca di chi fa accoglienza pelosa per incassare ricche provvidenze!

E mentre sciopera e prepara le valige per tornare a casa, signorina Tentori, le suggerisco di recitare il Santo Rosario, chiedendo perdono ai suoi concittadini che vivono di lavoro precario a € 800 al mese mentre lei si gode la sua ricca mensilità pagata proprio da loro pensando ai massimi sistemi.


BASTA LACRIME DI COCCODRILLO PER DARE LA CITTADINANZA A CHI CI INVADE! RIVOGLIAMO SUBITO I NOSTRI PONTI DI ANNONE e ISELLA!

E IL 22 OTTOBRE VOTIAMO "SI" al REFERENDUM per l'AUTONOMIA LOMBARDA, PER RIPORTARE A CASA ALMENO UNA PARTE DEI 56 MILIARDI CHE I CHIACCHIERONI DEL PD INDIRIZZANO ALTROVE TOGLIENDOLI AI NOSTRI CONCITTADINI!

PRIMA DI TUTTO I LOMBARDI!
Cordiali saluti padani
Dr. Giovanni Pasquini - Segretario cittadino Lega Nord sezione ''G.Miglio'' di Oggiono
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco