Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.403.993
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Mercoledì 11 ottobre 2017 alle 15:10

Digiuno dei parlamentari

Tratto dall’intervento dell’On Tentori:

Stiamo parlando infatti di ius soli temperato e di ius culturae, e quindi il diritto di cittadinanza non viene dato in automatico agli stranieri nati in Italia e nemmeno a coloro che sbarcano sulle nostre coste: su questi temi si sta creando una confusione irragionevole che rischia di prevalere non solo sul principio di verità, ma anche sui valori di umanità e giustizia. Nel mezzo del frastuono in cui rimbombano solo urla che alimentano intolleranza, in cui si sbraitano falsi messaggi per far crescere la paura di un'invasione inesistente, credo che una forma di protesta pacifica e pacata per stimolare la riflessione su un tema di cultura e di valori, sia non solo importante e positiva, ma necessaria. Per questo non ritengo questo digiuno a staffetta inappropriato per chi ha un ruolo politico, anche di Governo. Anzi, è proprio uno dei compiti della politica contribuire a riportare il dibattito sui binari del buonsenso.

Gli Italiani hanno visto come prevale il principio di verità e i valori di umanità e giustizia nello sfrattare una donna di 95 anni terremotata che senza aiuti dello Stato si era costruita una casetta in legno per vivere in modo decoroso. La protesta pacifica e decorosa dovremmo farla per farvi digiunare trecentosessantasei giorni l’Anno.
R.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco