Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.403.609
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 09 ottobre 2017 alle 13:28

La Giunta Regionale commissaria il Parco Adda Nord. Consiglio decaduto

Il Parco Adda Nord è stato commissariato questa mattina dalla Giunta Regionale che ha nominato Giovanni Bolis per un anno a capo dell'ente per svolgere le funzioni di presidente, all'interno del consiglio di gestione. Benigno Calvi, che era succeduto ad Agostino Agostinelli giusto un anno fa, è stato dunque destituito e con lui anche tutti i consiglieri.

Il presidente Benigno Calvi

Dopo le perquisizioni a Villa Gina, sede del Parco, risalenti a qualche settimana fa, sembra non esserci pace e ora il Pirellone ha deciso di approfondire tutta la gestione relativa alle presunte irregolarità negli appalti e nei concorsi. Attualmente ci sarebbero tre indagati: l'ex direttore generale dell'Ente Giuseppe Luigi Minei, il suo vice Alex Giovanni Bani e la funzionaria Francesca Moroni, sulla cui assunzione si sono accesi i riflettori degli ispettori inviati dalla regione così come sulla realizzazione di un call center finanziato ma mai attivato. Tutta la vicenda, come si ricorderà, era stata sollevata dai consiglieri della Lega Nord, Simonetta Soldi e Paolo Mauri, che in mezzo a quelle carte avevano trovato qualcosa che, a loro dire, non andava e che meritava di essere approfondito ulteriormente dagli enti competenti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco