Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.028.566
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/11/2018

Merate: 14 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Venerdì 25 agosto 2017 alle 11:57

LE INTERVISTE DI MERATEONLINE



MARCO BRUNELLI ingegnere delle telecomunicazioni abbraccia la sua passione e apre una ''bottega'' di liutaio







BATTISTA ALBANI: 'La mia vita nella Dc, le vittorie, la sconfitta. Uno sguardo sugli ultimi dieci anni di Amministrazione e un pensiero al futuro a cui servono giovani con tanta passione'






Sulla fusione di Acel e Lario Reti Gas in Acsm-Agam, MARCO CANZI: operazione necessaria per non finire ai margini del mercato. La gestione dell'acqua di LRH è e resterà sempre pubblica






TONY SPADA, trent'anni di musica e show, dai primi passi nei night ai 'templi' della musica milanese con Gaber e Jannacci Fino alla lunga straordinaria stagione coi Ribelli e Celentano






FRANCO ZARDONI: ''l’orto è il legame con Cernusco, la mia terra. I miei maestri? Mio padre partigiano, Fortini, padre Turoldo''. Avanguardia operaia, Cub, antifascismo, la renitenza alla leva






Un viaggio nei corridoi del ''piano zero'' di Villa dei Cedri/5. LIBERATO D'ELIA, 50 anni, corre la sua maratona più dura e alla SLA si oppone immergendosi nella vita e "dipingendo" la realtà






PINO PESOLA, il barman del Castello, giacca bianca e cravatta nera, specialista di aperitivi, cocktail e champagne decorati con frutta. ''Altri tempi, Merate cresceva e la gente era attiva''






Un viaggio nei corridoi del 'piano zero' di Villa dei Cedri/4. ANTONIO PADOVANO ex manager di una multinazionale che sfida la SLA, 'una vera sfiga', perchè l'importante è vincere






MANUEL SPADACCINI, maestro d’armi, missionario della difesa personale, dal Krav Maga ai corsi con gli Specnaz in Siberia sino alla collaborazione col mitico comandante Alfa (G.I.S.)





Un viaggio nei corridoi del ''piano zero'' di Villa dei Cedri/3. MARIA RAFFAELA CUTTANO, schietta e tenace, non si arrende alla S.L.A. 'Ma i giorni sono lunghissimi e i ricordi non si dimenticano'





ALBINO GARAVAGLIA, una 'vita' nel sociale, dall’azione cattolica all’associazione Fabio Sassi. Perché essere utili è un dovere






Un viaggio tra i corridoi del ''piano zero'' di Villa dei Cedri/2 PATRIZIA POZZI, docente universitaria di filosofia, rapita dalla SLA 'Abbiamo bisogno di sperare in un Dio Padre che ci ascolti'






LUCIANA BIFFI: maestra elementare, da 7 anni si è fatta amica della SLA. ''Non chiedo la guarigione ma la pace interiore. Ho fatto testamento biologico e la morte mi fa meno paura''






GIOVANNI ZARDONI: a chi critica sempre dico, mettici la faccia e fai qualcosa. Dopo 15 anni ho lasciato il Comune ma resto nel Parco. Poi scrivo, seguo il meteo e coltivo la mia vigna






CARMELO LA MANCUSA: i miei genitori mi hanno insegnato a pensare molto, sognare moltissimo, guardare sempre avanti Così ho vinto contro i 'mostri sacri' e poi ho lasciato il posto






ANDREA GRUSI:il custode della diga lascia la casa sul fiume per trent'anni ha regolato il deflusso dell’acqua 'Qui sono cresciute le mie figlie, nel nostro piccolo paradiso'







FEDERICO AIROLDI: essenziale l’impegno dei giovani in politica Ma dico,basta migrare da un partito all’altro per convenienza E sulla maxi operazione Lrh del gas il mio gruppo è contrario







GABRIELLA MAGGIONI: il tumore è ormai per me un "compagno" di vita che mi costringe anche a lasciare Spazio Prevenzione Ho scelto l’autonomia dopo inutili denunce di sprechi in LILT







ALBERTO ZOLI Dg Areu: ecco come abbiamo costruito e come funziona l’emergenza-urgenza (118) unificata in Lombardia. E dopo il numero unico del soccorso 112, arriva il 116117 ...







PAOLO MAURI: troppe cose non quadravano nella gestione del parco Adda Nord, perciò inviai gli atti a Procura e regione. Il PD l’ha buttata in politica, noi chiedevamo solo trasparenza







MARCO CANZI: il gas in una nuova società per affrontare sfide impossibili stando soli.Acqua e rifiuti sono servizi essenziali e come tali gestiti dal Pubblico, una o 2 società è irrilevante






PIETRO CALTAGIRONE: sul caso Del Boca e l’urgenza ricordo che Maroni voleva l'h 24, 7 giorni su 7. Credo che tutti sapessero. La sanità pubblica? Se non investe chiuderà entro dieci anni







ENRICO MAGNI: dall’esperienza dura dal Not al Cps di Bellano un viaggio lungo 35 anni dentro il disagio giovanile tra droga suicidi, sessualità e tanti ricordi di ragazzi 'sconfitti' dalla vita








ROBERTO PEREGO: a quel Prg mancava una visione, non aveva criteri logici, perciò mi astenni pur sedendo in maggioranza. Poi per il lavoro ho lasciato la politica. Nel 2019? Vedremo...






FILIPPO GALBIATI: meratese e casatese hanno buoni servizi ma manca la partecipazione. Ai giovani dico, impegnatevi anche se costa fatica e sacrifici e lavoriamo per una ''Brianza unita''






ALDO CASTELLI: impegnarsi nell’amministrazione pubblica è faticoso e poco gratificante. Così si vedono quasi sempre le stesse persone.Temo che dal passato arriverà anche il futuro






ERMETE GALLO, direttore sanitario: il Mandic punto di snodo dei percorsi di continuità delle cure e di integrazione con i servizi territoriali valorizzando le sue grandi professionalità






FABIOLA DREOSSI: l’Ospedale di Merate ha un grande passato e con le giuste risorse può crescere ancora con prestazioni innovative e di qualità, rafforzando il rapporto col territorio






DR. MAGRI (COSMA): Riforma sanitaria: ruolo dei medici di famiglia e dei pediatri gestori dei propri pazientI






PINO BOLLINI: ''Chi sta veramente dalla parte degli ultimi? Chi non ha interesse a starci''. Sololo, la storia di una scelta di vita. Servono 30mila € per un pozzo. Aiutiamo la Missione






GIACOMO MOLTENI: Riforma socio-sanitaria/3: individuati i gestori e gli erogatori A breve notificate le liste a 400mila cronici di Monza e Lecco






GIUSTINO COMI:un presentatore professionista a tempo perso Sul palco,col microfono in mano per passione e divertimento






LUCA STUCCHI: soddisfatto della sentenza anche se dopo sette anni. L’adesione a CL? Non è tema di selezione dei manager. Formigoni mi ha nominato, Maroni mi ha confermato 2 volte






AVVOCATO CRISTINA CLEMENTI: no, non ha vinto la Giustizia. Le scelte processuali si sono rivelate vincenti ma sul piano umano il prezzo pagato da me e dai miei familiari è stato elevatissimo






ALBERTO BRAMBILLA: anzianità e vecchiaia, le regole per andare in pensione. Norme e costi dell’APE, l’anticipo pensionistico. Giovani, meglio un sistema premiante della decontribuzione






MARCO PANZERI: Retesalute si allarga oltre i confini provinciali Su 'La Valletta' invece temo per la tenuta della maggioranza. Quanto a Merate non vedo una figura candidabile a Sindaco






PAOLO STRINA: resto convinto, Merate è un buco col meratese intorno. A livello politico non svolge le funzioni di capofila Osnago 1° comune a crescita zero. Resta il problema "Fiera"







PAOLO VITALI: ''La difesa e la valorizzazione dell’ambiente non sono in cima alle priorità dei nostri Amministratori. E lo stato del lago di Sartirana e dello stagno di S. Rocco ne sono prova''






AMBROGIO SALA: con la fine dei partiti è venuta meno la scuola per questo gli Amministratori faticano più di ieri nel loro ruolo. Il meratese però è una fucina sperimentale nel socio-sanitario






EUGENIO MASCHERONI: ho dedicato 50 anni della mia vita alla pubblica amministrazione, una scelta che mi ha condizionato ma che rifarei. Montevecchia e il Parco sono il mio orgoglio






CHIARA BONFANTI: dopo 20 anni non rinnovo la tessera del PD A Merate il partito ha fallito nel 2014 e non ha rappresentanti in Aula. Nel 2019? Posso 'aiutare' oppure restare a Imbersago






MARCO CANZI: L’acqua gestita da Lario Reti resterà 'pubblica'. Acel e Lario R. Gas devono crescere e entrare in nuovi settori. Per ciò cerchiamo partner con competenze e risorse finanziarie






EMILIO ZANMARCHI: la mia è stata un’avventura politica iniziata per caso, bella e entusiasmante. Ai miei ex colleghi ancora in servizio dico, 'osate di più, immaginate la città tra 15-20 anni'






DONATO ALFINITI: con l’assoluzione piena è finito un incubo ma ora qualcuno mi deve risarcire di torti e umiliazioni per 4 anni. Ho riorganizzato la P.L. e aiutato commercianti e associazioni






STEFANO MAFFI: serve un meratese compatto per affrontare le grandi sfide future sulle società partecipate. Per ciò la città ha bisogno di un sindaco esperto e con un forte peso politico






PIETRO TERRAGNI: da imprenditore dico, Merate torni ad essere il motore del territorio, punti sul turismo breve ma organizzato e insieme a personaggi di esperienza rinnovi la classe dirigente






AVVOCATO ALESSANDRO PATTI: seguo con interesse le vicende politiche meratesi tra energie liberate e funzioni compatibili decise con audacia Il rientro di Perego? Possibile. Procopio? Preferisco Vivenzio






GILIOLA SIRONI: sono meratese da un paio d’anni ma non vedo il fermento politico di Casatenovo. Credo nei giovani ma per amministrare non basta la politica, serve l’umiltà di imparare






Merate: ARLATI-VENTRICE i due volti dell’associazionismo locale. ''Ma in città domina la burocrazia e organizzare eventi non più possibile. Notte bianca? Superflua. Holi Trip? Un mistero''






GINO DEL BOCA: noi giovani PD puntiamo a un centrosinistra unito. Quanto al programma va bene la biblioteca in centro ma la priorità di Merate è un grande piano per il sociale e lo sport






ANDREA ROBBIANI: con gli alleati causa della rottura fu il PGT. Il programma della maggioranza resterà in gran parte inattuato. E per il 2019 la Lega può correre sola. Quanto a me in futuro...






DARIO PEREGO: a una città come Merate serve un sindaco ''visionario''. Altrimenti si fa solo buona amministrazione. E poi occorrono tempo e studio. Oggi non so se ci sia un candidato per il 2019






ANDREA MASSIRONI: dopo 30 anni lascerò l’amministrazione cittadina. Ma ho un ultimo sogno: destinare palazzo Tettamanti a cuore della cultura meratese e villa Confalonieri a sede del Comune
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco