Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 263.422.208
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/04/2018

Merate: 37 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 24 µg/mc
Scritto Venerdì 25 agosto 2017 alle 11:57

LE INTERVISTE DI MERATEONLINE


GIOVANNI ZARDONI: a chi critica sempre dico, mettici la faccia e fai qualcosa. Dopo 15 anni ho lasciato il Comune ma resto nel Parco. Poi scrivo, seguo il meteo e coltivo la mia vigna






CARMELO LA MANCUSA: i miei genitori mi hanno insegnato a pensare molto, sognare moltissimo, guardare sempre avanti Così ho vinto contro i 'mostri sacri' e poi ho lasciato il posto






ANDREA GRUSI:il custode della diga lascia la casa sul fiume per trent'anni ha regolato il deflusso dell’acqua 'Qui sono cresciute le mie figlie, nel nostro piccolo paradiso'







FEDERICO AIROLDI: essenziale l’impegno dei giovani in politica Ma dico,basta migrare da un partito all’altro per convenienza E sulla maxi operazione Lrh del gas il mio gruppo è contrario







GABRIELLA MAGGIONI: il tumore è ormai per me un "compagno" di vita che mi costringe anche a lasciare Spazio Prevenzione Ho scelto l’autonomia dopo inutili denunce di sprechi in LILT







ALBERTO ZOLI Dg Areu: ecco come abbiamo costruito e come funziona l’emergenza-urgenza (118) unificata in Lombardia. E dopo il numero unico del soccorso 112, arriva il 116117 ...







PAOLO MAURI: troppe cose non quadravano nella gestione del parco Adda Nord, perciò inviai gli atti a Procura e regione. Il PD l’ha buttata in politica, noi chiedevamo solo trasparenza







MARCO CANZI: il gas in una nuova società per affrontare sfide impossibili stando soli.Acqua e rifiuti sono servizi essenziali e come tali gestiti dal Pubblico, una o 2 società è irrilevante






PIETRO CALTAGIRONE: sul caso Del Boca e l’urgenza ricordo che Maroni voleva l'h 24, 7 giorni su 7. Credo che tutti sapessero. La sanità pubblica? Se non investe chiuderà entro dieci anni







ENRICO MAGNI: dall’esperienza dura dal Not al Cps di Bellano un viaggio lungo 35 anni dentro il disagio giovanile tra droga suicidi, sessualità e tanti ricordi di ragazzi 'sconfitti' dalla vita








ROBERTO PEREGO: a quel Prg mancava una visione, non aveva criteri logici, perciò mi astenni pur sedendo in maggioranza. Poi per il lavoro ho lasciato la politica. Nel 2019? Vedremo...






FILIPPO GALBIATI: meratese e casatese hanno buoni servizi ma manca la partecipazione. Ai giovani dico, impegnatevi anche se costa fatica e sacrifici e lavoriamo per una ''Brianza unita''






ALDO CASTELLI: impegnarsi nell’amministrazione pubblica è faticoso e poco gratificante. Così si vedono quasi sempre le stesse persone.Temo che dal passato arriverà anche il futuro






ERMETE GALLO, direttore sanitario: il Mandic punto di snodo dei percorsi di continuità delle cure e di integrazione con i servizi territoriali valorizzando le sue grandi professionalità






FABIOLA DREOSSI: l’Ospedale di Merate ha un grande passato e con le giuste risorse può crescere ancora con prestazioni innovative e di qualità, rafforzando il rapporto col territorio






DR. MAGRI (COSMA): Riforma sanitaria: ruolo dei medici di famiglia e dei pediatri gestori dei propri pazientI






PINO BOLLINI: ''Chi sta veramente dalla parte degli ultimi? Chi non ha interesse a starci''. Sololo, la storia di una scelta di vita. Servono 30mila € per un pozzo. Aiutiamo la Missione






GIACOMO MOLTENI: Riforma socio-sanitaria/3: individuati i gestori e gli erogatori A breve notificate le liste a 400mila cronici di Monza e Lecco






GIUSTINO COMI:un presentatore professionista a tempo perso Sul palco,col microfono in mano per passione e divertimento






LUCA STUCCHI: soddisfatto della sentenza anche se dopo sette anni. L’adesione a CL? Non è tema di selezione dei manager. Formigoni mi ha nominato, Maroni mi ha confermato 2 volte






AVVOCATO CRISTINA CLEMENTI: no, non ha vinto la Giustizia. Le scelte processuali si sono rivelate vincenti ma sul piano umano il prezzo pagato da me e dai miei familiari è stato elevatissimo






ALBERTO BRAMBILLA: anzianità e vecchiaia, le regole per andare in pensione. Norme e costi dell’APE, l’anticipo pensionistico. Giovani, meglio un sistema premiante della decontribuzione






MARCO PANZERI: Retesalute si allarga oltre i confini provinciali Su 'La Valletta' invece temo per la tenuta della maggioranza. Quanto a Merate non vedo una figura candidabile a Sindaco






PAOLO STRINA: resto convinto, Merate è un buco col meratese intorno. A livello politico non svolge le funzioni di capofila Osnago 1° comune a crescita zero. Resta il problema "Fiera"







PAOLO VITALI: ''La difesa e la valorizzazione dell’ambiente non sono in cima alle priorità dei nostri Amministratori. E lo stato del lago di Sartirana e dello stagno di S. Rocco ne sono prova''






AMBROGIO SALA: con la fine dei partiti è venuta meno la scuola per questo gli Amministratori faticano più di ieri nel loro ruolo. Il meratese però è una fucina sperimentale nel socio-sanitario






EUGENIO MASCHERONI: ho dedicato 50 anni della mia vita alla pubblica amministrazione, una scelta che mi ha condizionato ma che rifarei. Montevecchia e il Parco sono il mio orgoglio






CHIARA BONFANTI: dopo 20 anni non rinnovo la tessera del PD A Merate il partito ha fallito nel 2014 e non ha rappresentanti in Aula. Nel 2019? Posso 'aiutare' oppure restare a Imbersago






MARCO CANZI: L’acqua gestita da Lario Reti resterà 'pubblica'. Acel e Lario R. Gas devono crescere e entrare in nuovi settori. Per ciò cerchiamo partner con competenze e risorse finanziarie






EMILIO ZANMARCHI: la mia è stata un’avventura politica iniziata per caso, bella e entusiasmante. Ai miei ex colleghi ancora in servizio dico, 'osate di più, immaginate la città tra 15-20 anni'






DONATO ALFINITI: con l’assoluzione piena è finito un incubo ma ora qualcuno mi deve risarcire di torti e umiliazioni per 4 anni. Ho riorganizzato la P.L. e aiutato commercianti e associazioni






STEFANO MAFFI: serve un meratese compatto per affrontare le grandi sfide future sulle società partecipate. Per ciò la città ha bisogno di un sindaco esperto e con un forte peso politico






PIETRO TERRAGNI: da imprenditore dico, Merate torni ad essere il motore del territorio, punti sul turismo breve ma organizzato e insieme a personaggi di esperienza rinnovi la classe dirigente






AVVOCATO ALESSANDRO PATTI: seguo con interesse le vicende politiche meratesi tra energie liberate e funzioni compatibili decise con audacia Il rientro di Perego? Possibile. Procopio? Preferisco Vivenzio






GILIOLA SIRONI: sono meratese da un paio d’anni ma non vedo il fermento politico di Casatenovo. Credo nei giovani ma per amministrare non basta la politica, serve l’umiltà di imparare






Merate: ARLATI-VENTRICE i due volti dell’associazionismo locale. ''Ma in città domina la burocrazia e organizzare eventi non più possibile. Notte bianca? Superflua. Holi Trip? Un mistero''






GINO DEL BOCA: noi giovani PD puntiamo a un centrosinistra unito. Quanto al programma va bene la biblioteca in centro ma la priorità di Merate è un grande piano per il sociale e lo sport






ANDREA ROBBIANI: con gli alleati causa della rottura fu il PGT. Il programma della maggioranza resterà in gran parte inattuato. E per il 2019 la Lega può correre sola. Quanto a me in futuro...






DARIO PEREGO: a una città come Merate serve un sindaco ''visionario''. Altrimenti si fa solo buona amministrazione. E poi occorrono tempo e studio. Oggi non so se ci sia un candidato per il 2019






ANDREA MASSIRONI: dopo 30 anni lascerò l’amministrazione cittadina. Ma ho un ultimo sogno: destinare palazzo Tettamanti a cuore della cultura meratese e villa Confalonieri a sede del Comune
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco