Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 245.863.203
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 10 agosto 2017 alle 14:30

Olgiate: schiamazzi a ogni ora. Chi insegna ai ragazzi che oltre ai diritti i sono i doveri?

Buongiorno,

mi permetto di rispondere in merito all'articolo pubblicato sugli schiamazzi di Via A. Moro a Olgiate Molgora. Risiedo in questa via da diversi anni, e purtroppo questo e' un problema che si presenta quasi tutte le estati. Essendoci un oratorio e un palazzetto dello sport, i ragazzi si trovano in queste strutture a prescindere che siano o meno chiuse nelle ore serali e purtroppo come potete immaginare un gruppo cosi' vasto di ragazzini che TUTTE LE SERE ( non si parla solo di qualche sera) urlano e impennano con le loro moto creano non pochi disagi a chi vive li. Leggere che loro sono in cerca di un po' di refrigerio durante le serate estive e che il loro vociare disturba la quiete, sembra una cosa da niente. Fa quasi ridere. Ma non ci si chiede se anche i residenti della zona hanno diritto a un po' di refrigerio nelle "loro" case, dopo una giornata di lavoro, magari senza dover chiudere obbligatoriamente le finestre per non sentire le urla, per non dire di peggio. Essere costretti ad andare a letto con le finestre chiuse nonostante il gran caldo , per poter dormire, magari qualcuno va al lavoro la mattina dopo, o magari ci sono anziani che non stanno bene e vorrebbero semplicemente un minimo di tranquillita'.O semplicemente uno avra' diritto a stare in casa propria con un po' di quiete. Dopotutto se uno sceglie di vivere in un paese e' anche per quello... E invece quest'anno e' ancor peggio degli altri.... piu' volte nella notte si sono sentite persone uscire sui balconi o alle finestre a chiedere loro di abbassare le voci e di non urlare, o di non giocare a pallone nella notte, ma poi fanno peggio, e si permettono pure di insultare e mancare di rispetto a persone adulte. Ed ecco anche alcuni genitori infervorati!! qualcuno sui social ha scritto.. " ma non sono delinquenti! "... non fanno nulla.... dopotutto cosa devono fare.... dove devono andare????e ci mancherebbe pure che ragazzini di 13/15 anni fossero delinquenti.... sta' di fatto che sembrano figli di nessuno......" I miei non sono, la mia non e', il mio non e' ... al mio l'educazione l'ho insegnata..... alle 11 sono tutti a casa, insomma tutti bravi !! ma nessun genitore ha scritto, ci dispiace se creano disturbo, cercheremo di far presente loro di non urlare, cercheremo di richiamarli, di tenerli sorvegliati... NO! Importante che non siano a casa loro a disturbare, poi se un pensionato o lavoratore in casa sua deve subire le loro urla e schiamazzi tutte le sere, chissenefrega!! Durante le giornate estive in oratorio ci sono oltre 200 ragazzi che, immaginate, giocano, gridano, e animatori con i loro megafoni, che urlano ancor di piu', e pazienza, sono ragazzi, va bene x il giorno, dopotutto si parla "solo di un paio di mesi" (preghiamo di non avere mai un mal di testa durante la giornata, se no diventa emicrania cronica), ma almeno la sera, un cittadino puo' voler star in casa sua tranquillo senza subire la loro maleducazione e purtroppo a volte arroganza? e' questo il rispetto che viene loro insegnato nei confronti della societa' ? Se noi facessimo le stesse cose sotto le case delle loro famiglie, o nella stagione in cui loro devo studiare e andare a scuola, non gli permettessimo di dormire sonni tranquilli, che direbbero???? che direbbero quei genitori se i loro figli non potessero studiare per i disturbi altrui?? Sarebbe tutto un nulla? Sono anni che si fa presente a chi di dovere il problema, ma evidententemnete non viene ritenuto un problema, e purtroppo non esistendo un servizio di viglianza serale in comune, e' tutto lecito. Sembrerebbe che siano stati fatti atti di vandalismo in polisportiva, ma anche questo passa inosservato, e' scomodo evidentemente, tanto pagano sempre gli altri, e si dice sempre ....sono ragazzi poverini, che devono fare??.... Perche' non si tiene conto che esistono anche dei doveri oltre che i diritti ?? Perche' i ragazzi devono crescere con la consapevolezza che tutto e' lecito ? Riflettiamo se possibile.
Articoli correlati:
08.08.2017 - Olgiate: schiamazzi in Via Aldo Moro, lamentele dei residenti
Un cittadino di Olgiate
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco