Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 241.954.998
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del01/10/2017

Merate: 37 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 34 µg/mc
Lecco: v. Sora: 34 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Mercoledì 09 agosto 2017 alle 14:26

Calco: buche e vegetazione lungo strade e marciapiedi, disagi per pedoni e veicoli

Buongiorno ho visto e letto la lamentela del lettore, che per altro condivido, e letta la risposta dell'Assessore Galbusera chiedo a costui: ma il tratto di marciapiede che parte dalla svolta in via Garibaldi e arriva alla nuova rotonda del Cornello verrà sistemato, e se sì quando? Perché versa nelle stesse condizioni di quello di via Nazionale sopracitato.

Un lettore


Vorrei segnalare che il Marciapiede di via Nazionale a Calco ,in particolare nel tratto da via San Carlo in direzione Beverate,è invaso dalle erbacce e colmo di sporcizia....e la strada provinciale è un vero gruviera...dobbiamo aspettare che passi il giro d'Italia perché qualcuno intervenga come è stato per l'ultima pulizia!

Un lettore

Via Nazionale


Erbacce, piante rampicanti, cespugli e arbusti che intralciano il passaggio dei pedoni e impediscono la completa visuale dei cartelli stradali per gli automobilisti in transito, buche che mettono a repentaglio la sicurezza di chi cammina, asfalto scrostato che non vede un intervento di manutenzione probabilmente da diversi anni.
A seguito della segnalazione di un lettore sullo stato del marciapiede che costeggia Via Nazionale a Calco, altri ci hanno scritto per evidenziare la situazione attuale di alcuni tratti stradali situati in paese.

Via Nazionale

A partire da quello che dalla rotonda di Via Como sale verso Largo Pomeo, dove la vegetazione cresciuta rigogliosa in queste settimane “inghiotte” i cartelli e il marciapiede (nei tratti in cui quest'ultimo è presente).
Se la competenza della carreggiata è provinciale – non sembra essere bastato l’intervento di “riempimento” promosso in vista del Giro d’Italia a risolvere il problema delle buche – è il Comune ad occuparsi del passaggio per i pedoni, che incontrano non poche difficoltà.

A destra un cartello "sepolto" in direzione Brivio

Il marciapiede di Via Nazionale

Lo spazio tra la carreggiata destinata ai veicoli e il marciapiede è completamente invaso di vegetazione di ogni tipo, compresi cespugli e pianticelle. In diversi punti la segnaletica verticale risulta poco visibile a causa del “verde” che si è diffuso grazie alla calura estiva.

Il marciapiede di Via Nazionale

Buche, asfalto rovinato e erbacce la fanno da padrone anche nel tratto di Via San Vigilio compreso tra Via Garibaldi e la nuova rotatoria in zona Cornello. Il passaggio a piedi, soprattutto con passeggini o carrozzine, risulta difficoltoso e a tratti pericoloso.

Il marciapiede di Via Nazionale

Via San Vigilio

Questa zona del paese, questo quanto ci è stato spiegato dall’assessore Mauro Galbusera, sarà oggetto di un intervento di riqualificazione in programma entro la fine di quest’anno, mentre per Via Nazionale sarà necessario attendere il prossimo per sistemare l’asfalto.

Via San Vigilio

Quanto alla vegetazione, cittadini e automobilisti auspicano un intervento a breve per poter riuscire a transitare comodamente e vedere i cartelli.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco