Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 245.870.705
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 17 luglio 2017 alle 12:17

Lomagna: gita domenicale si trasforma in tragedia. Muore in moto Giulio Ferrario (Cernusco), grave la moglie Simona Crippa

Giulio Ferrario
Giulio Ferrario, classe 1952, è morto mentre la moglie Simona Crippa si trova ricoverata in condizioni gravi all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dopo un tragico incidente stradale durante una gita fuori porta nella giornata di domenica 16 luglio.

La ricostruzione dell'accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti che proprio questa mattina hanno terminato i rilievi portando i fascicoli in procura dove sarà aperta un'inchiesta.
Giulio e Simona, residenti a Lomagna in Via Edison, erano in moto nella bergamasca e, poco prima delle 16, stavano percorrendo la strada provinciale 2 che sale verso Foppolo quando, all'altezza della località SottoCorna, si sono scontrati con un'auto che proveniva dalla parte opposta. L'impatto, le cui cause sono ancora oggetto di ricostruzione, è stato violentissimo. Giulio che era alla guida della moto è stato sbalzato a terra così come Simona. Allertato il 112, sul posto è giunto l'elicottero che, dopo essere atterrato nel campo adiacente alla chiesa di Valleve, ha trasportato l'uomo, apparso in condizioni disperate, all'ospedale di Bergamo dove però è spirato nella notte. Anche la moglie Simona è stata trasferita nello stesso ospedale e le sue condizioni pur stabili sono comunque gravi.
Simona, 61 anni, insegnante di francese dell'Istituto Viganò, era andata in pensione nel 2015 mentre Giulio lavorava alla K-Tex e tra qualche anno si sarebbe goduto anche lui il meritato riposo. Giulio poi era molto conosciuto a Cernusco, suo paese di origine, perchè aveva gestito la merceria "Da Giulio e Mery" sotto i portici di Piazza della Vittoria, e poi si era trasferito con la moglie a Lomagna, dove viveva con il figlio.
Nell'incidente sono rimaste coinvolte altre due persone, un giovane di 23 anni e una donna di 33.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco