Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 245.870.416
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 17 luglio 2017 alle 10:43

Robbiate: quattro passi per il sorriso di una rosa blu, in tanti corrono per i bimbi malati

ni rosa blu, nella sua particolare bellezza di fiore raro e immaginario, rispecchia l'essenza di ogni bimbo malato accudito nell'ospedale pediatrico di Gornja Bistra, una cittadina croata della regione di Zagabria, luogo familiare per centinaia di volontari italiani che con assidua frequenza, dal 2002, offrono il loro supporto per la cura di questi fiori cresciuti in un giardino speciale.


Decine di questi volontari fanno parte del comitato lecchese della fondazione internazionale ‘‘Il giardino delle rose blu onlus'' e una buona porzione di loro arriva da Robbiate, dove nella mattinata di domenica 16 luglio si è svolta la ‘‘Quattro passi per il sorriso di una rosa blu'', camminata non competitiva composta da due percorsi alternativi, uno da 7 chilometri nelle zone campestri del paese e un altro 2,5 chilometri tra le vie del paese accessibile anche a persone con disabilità.

Lo scopo della manifestazione, come ha raccontato la volontaria Beatrice Sirtori, di Lecco, è servita in particolare per due ragioni: la raccolta fondi in favore dei numerosi progetti sostenuti da ‘‘Il giardino delle rose blu'' (non soltanto l'attiva presenza nell'ospedale di Gornja Bistra), ma anche per una maggiore radicazione dell'associazione nel territorio. Obiettivo che pare raggiunto vista la grande affluenza che ha visto la corsa, incominciata intorno alle 8 e alle 10 i partecipanti risultavano più di 200.

‘‘In questa giornata sono coinvolti più di 30 nostri volontari - ha raccontato Beatrice Sirtori - I responsabili si chiamano Margherita Brivio e Davide Riva. Siamo tutti del Lecchese e ognuno di noi, almeno una volta, ha trascorso un periodo nell'ospedale pediatrico croato''.

Il supporto di questi preziosi volontari non è mancato nemmeno ai corridori che domenica mattina hanno partecipato alla corsa. Lungo tutto il percorso, con il coinvolgimento della Protezione civile e la Pro loco di Robbiate, sono state attive per l'intera mattinata alcune aree ristoro.

Presente alla corsa anche Virginio Brivio, sindaco di Lecco


 

A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco