Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 245.637.873
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 27/10/2017

Merate: 64 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 48 µg/mc
Lecco: v. Sora: 57 µg/mc
Valmadrera: 42 µg/mc
Scritto Sabato 15 luglio 2017 alle 08:40

Cernusco: la Giunta presenta ai cittadini un anno di governo e indica gli obiettivi

Poco tempo per ascoltare, molto per informare. Nella prima assemblea pubblica voluta dalla Giunta di Cernusco Lombardone per incontrare i cittadini tanta è stata la carne messa al fuoco, nel tentativo di sintetizzare materie complesse di un anno di amministrazione senza risparmiare qualche tecnicismo. Ad aprire la serata di giovedì 13 luglio è stata la sindaca Giovanna De Capitani, che ha sottolineato le difficoltà nel gestire la macchina amministrativa con un organico di solo 16 dipendenti.


Prezioso sono state le collaborazioni dei giovani della Leva civica e dell'alternanza scuola lavoro, ma anche la convenzione con il Tribunale di Lecco per l'inserimento di persone che vogliono ottenere la commutazione della pena. Ha infine evidenziato dei segnali positivi di ripresa dovuti alla crisi economica. Alcune attività commerciali al piccolo dettaglio hanno chiuso, ma altre stanno per aprire. «Dovremo ragionare con la Confcommercio e le associazioni di categoria per sostenere il commercio di vicinato». La parola è passata agli assessori, a cominciare da Maria Rachele Villa per i Servizi finanziari. Ha esposto i documenti sui bilanci consuntivo 2016 e preventivo 2017, disponibili da qualche giorno sulla Home Page del sito istituzionale del Comune. Per il rendiconto il saldo della gestione per il 2016 è di 178.306 euro, che sommato a quelli degli anni precedenti arriva a 600 mila euro. Per gli investimenti la situazione favorevole è data dalle entrate per oneri di urbanizzazione: 465 mila euro e mezzo. In più per finanziare la ciclabile di collegamento con Montevecchia il Parco ha disposto 90 mila euro. Con l'avanzo amministrativo di 212.660 euro e qualche altra entrata in conto capitale il bilancio Investimenti vale 779 mila euro. L'opera più costosa che ha finanziato è stata la riqualificazione della scuola media per 58.162 euro. Il Piano degli Investimenti del 2017 è di 1 milione e mezzo, ma i due terzi finiranno per il cappotto esterno della scuola media, a cui se ne aggiungeranno quasi 57 mila per la controsoffittatura. Nel prossimo Consiglio comunale del 24 luglio si andranno ad approvare le cifre per gli interventi a seguito dei risultati delle indagini antisismiche all'asilo nido. In particolare per il primo piano e per l'interrato, in modo da garantire il normale svolgimento delle attività per settembre. Con il Documento Unico di Programmazione sono stati messi in conto dei minori gettiti di entrata per 30 mila euro nel 2018 e per 60 mila euro nel 2020, il che significa che è stato pianificato l'alleggerimento tributario per le fasce meno abbienti.


Il vice sindaco Alvaro Pelà ha ragguagliato sui lavori pubblici. È in corso la manutenzione della scuola elementare, di cui si aspettano ancora gli esiti delle indagini antisismiche. A settembre ci sarà la riesumazione delle 85 salme. Mentre per la situazione in via degli Alpini, Pelà ha dichiarato: «Si procederà con il secondo lotto solo se ci sarà la disponibilità finanziaria». A settembre si aprirà un tavolo di confronto con il Comune di Merate per quanto riguarda l'attraversamento all'ex Statale 36/SP342. I progetti futuri riguardano la riqualificazione di piazza della Vittoria, il parcheggio al Centro sportivo e il terzo lotto dell'Oltre Statale. Altri argomenti toccati sono stati il PGT e le politiche ambientali. In coda è intervenuto l'assessore alle Politiche sociali Ferruccio Conte, che ha analizzato il sostegno che viene offerto alle fasce più svantaggiate. L'assistenza educativa scolastica - gestita da Retesalute - è però finanziata dal Comune. Dal 2016 al 2017 sono aumentati i ragazzi da seguire di due unità, richiedendo un migliaio di ore in più di lavoro degli educatori. È aumentata anche la media di pasti consegnati agli anziani. Tutte implementazioni che incidono sulle casse comunali. Per il bonus energia sono state presentate ed evase 35 richieste, idem per il bonus gas. Diverso il discorso per il bonus idrico, di cui non sono sopraggiunte domande, anche perché la richiesta non poteva essere svolta attraverso i CAF, ma solo presentandosi agli uffici dei servizi sociali. Per l'asilo nido si sta riflettendo se modificare il regolamento in modo da poter usufruire della misura "Nidi Gratis" di Regione Lombardia. L'attuale regolamento prevede delle agevolazioni per i residenti. La Regione però promuove delle scale progressive in base al reddito.


Dalle 23.00 lo spazio è stato concesso ai cittadini. È stato segnalato qualche consiglio su come strutturare le serate aperte alla cittadinanza, che potrebbero tenersi ogni sei mesi. Altre indicazioni sulla viabilità, in particolare la condizione dei marciapiedi. E poi la proposta di aprire il Centro Anziani - da aprile di quest'anno gestito in convenzione diretta dall'associazione "AUSER Insieme Cernusco Lombardone" - a tutte le fasce di età, rendendolo polifunzionale.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco