Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 245.863.149
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Venerdì 16 giugno 2017 alle 17:29

Mandic, ''TuPassi'': la Direzione strategica risponde alle critiche, ''l’eliminacode'' c’è in quasi tutti gli ospedali e lo vuole la Regione

Egregio Direttore,

in merito all'intervento del Signor Sergio Bagnato, pubblicato in questi giorni sulla sua testata, dal titolo "San L. Mandic: l'innovazione al centro prelievi e cassa, ovvero quando si spendono i nostri soldi e (non) si semplifica la vita" vorremmo intervenire con alcune precisazioni.

Il vecchio sistema eliminacode è stato sostituito in parte per la sua obsolescenza ed in parte sulla base delle best practice sull'accoglienza ospedaliera approvate da Regione Lombardia: a tale proposito vale la pena ricordare che attualmente l'80% degli Ospedali lombardi impiega questi sistemi informatizzati di gestione di accesso agli sportelli che consentono una maggiore tracciabilità e trasparenza anche nei confronti degli utenti.

Le funzionalità del sistema attuale rispetto a quello precedente, infatti, permettono di rilevare in maniera costante e puntuale: tempi di attesa per l'accesso sia all'accettazione che all'esecuzione del prelievo, consentendo altresì la produzione di statistiche organizzate per servizio, per tipo di prenotazione, per sportello, per operatore e per andamento del servizio al fine di garantire un monitoraggio continuo e trasparente delle performance.

Dal mese di marzo, data in cui è stato messo in funzione l'eliminacode all'Ospedale Mandic, anche in seguito a verifiche sul campo e a segnalazioni degli utenti, per agevolare la visione sono stati cambiati i monitor istallandone di più grandi e visibili, è stato aggiunto un totem in più ed è stato aperto un ulteriore sportello nella fase iniziale del servizio dedicato ai prelievi: questo ha fatto si che nei primi tre mesi la percentuale di pazienti chiamati oltre i 10 minuti, rispetto all'orario previsto, è scesa dal 38,54% al 32,43%. Ogni innovazione comporta iniziali disagi anche dovuti alla non abitudine nell'utilizzo dei nuovi sistemi.

Non dimentichiamo che con il nuovo sistema eliminacode è possibile prenotare il proprio posto in coda comodamente da casa tramite app o internet anche se, forse, sono ancora pochi quelli che sfruttano al massimo la potenzialità di questo servizio: ci impegniamo a diffonderne la conoscenza anche tramite la distribuzione una guida all'uso da casa del "TuPassi" predisposta dai Volontari che quotidianamente prestano la loro preziosa collaborazione nel nostro Ospedale.

Rispetto all'analisi effettuata sui dati dei primi quattro mesi, non risulta esserci un trend in ribasso dovuto all'introduzione del sistema eliminacode "TuPassi".

Ci teniamo a sottolineare, comunque, che ci impegniamo da sempre a monitorare e migliorare costantemente i nostri servizi al fine di renderne più facile l'accesso ad ogni utente.

 

La Direzione Strategica
ASST di Lecco

 

Tra BRMCLD (che tra l’altro un po’ viola la tanto conclamata privacy) e 21 crediamo che sia leggibile più facilmente da chiunque – in particolare anziani e poco vedenti – il 21. Tuttavia dato che in campo è scesa niente meno che la Direzione Strategica – e in attesa di conoscere chi siano i colonnelli – abbiamo preferito il centro prelievi privato: il costo è identico, non c’è fila e si parla con una persona, non con un totem.

C.B.

 

 

.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco