Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.268.421
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 08 giugno 2017 alle 19:01

Valletta: commossa Flora Anna Spreafico riceve il premio Idelità ricordando il papà, fondatore di Stelutis e don Piero

Si è commossa e ha commosso Flora Anna Spreafico nel ritirare il Premio Idealità, assegnate dall'Unione dei Comuni della Valletta con l'Ente intercomunale che ha così ripreso, facendola propria, una tradizione interrotta nel 2011, ovvero l'attribuire ogni due anni un riconoscimento - seppur solo simbolico - ad un cittadino, un'associazione o un gruppo che meglio abbia realizzato i principi di attenzione, accettazione, comprensione, disponibilità e servizio propri - per l'appunto - dell'Idealità.
Salita sul palco allestito sulla balconata dello stadio, l'anima dell'Associazione Musicale Licabella, ha ammesso fin da subito "parlare per me non è semplice", ricordando poi i primi passi - da giovanissima - compiuti nel mondo della musica.

VIDEO - la motivazione


"Le origini mi portano al Coro Stelutis e a mio padre che lo ha fondato e a don Piero", che ovviamente non ha conosciuto ma che - ha detto - considera un amico. "Ringrazio i miei genitori, Anna e Beppe, i miei zii e la mia carissima amica Angela" ha semplicemente aggiunto, ricevendo dalle mani del presidente dell'Unione Roberta Trabucchi la targa attraverso la quale la comunità le ha tributato il meritato plauso per il trentennale impegno profuso nel campo dell'educazione musicale, con particolare attenzione ai giovani.

FLORA ANNA SPREAFICO
dal sito dell'associazione Licabella

Diplomata in «Musica corale e direzione di coro» presso il Conservatorio «G.Verdi» di Milano, ha conseguito con lode la Laurea accademica di primo livello in «Musicologia» con il M° Irlando Danieli, la Laurea specialistica di secondo livello in «Discipline storiche, critiche e analitiche della musica» con il M° Alessandro Solbiati. Presso l‘Università degli Studi di Milano ha conseguito con lode la Laurea magistrale in «Musicologia» con il prof. Cesare Fertonani.
Ha seguito il corso «Zoltán Kodály» presso Esztergom in Ungheria e numerosi corsi di specializzazione in ambito di concertazione, didattica della musica e composizione con docenti, quali i maestri Giovanni Acciai, Niccolò Castiglioni, Giuseppe Colardo, Fosco Corti e Grete Pedersen.
Ha fondato l’Associazione musicale Licabella di La Valletta Brianza (Lecco) di cui fanno parte il «Gruppo corale Licabella», l’«Ensemble femminile Fonte Gaia» e il coro di voci bianche «I piccoli cantori delle colline di Brianza» che dirige. Con tali formazioni ha ideato e realizzato progetti di sensibilizzazione al canto corale, ha tenuto numerosi concerti e partecipato a importanti rassegne corali nazionali e internazionali in Italia e all’estero.
Ha conquistato numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali tra cui Riva del Garda, Vittorio Veneto, Arezzo, Quartiano, Azzano Decimo, Saint Vincent, Biella, Adria, Travesio, Venezia, Milano e Verona.
Le sono stati inoltre assegnati ai concorsi corali nazionali e internazionali di Riva del Garda, Vittorio Veneto, Venezia e Verona premi per la «miglior direzione», «miglior interpretazione», «miglior esecuzione» e «miglior programma».
Tiene corsi di aggiornamento per insegnanti, coristi e direttori di coro e laboratori dedicati alla coralità giovanile. È docente liceale di Storia della Musica e di Canto corale per voci bianche e giovanili presso il Civico Istituto musicale Zelioli di Lecco.
In ambito musicologico ha collaborato a un lavoro di ricerca su G.Verdi promosso dal Conservatorio di Milano e dalla Provincia di Milano ed è stata invitata a partecipare, in qualità di relatrice, agli «Incontri internazionali di musica contemporanea» svoltisi nell’ambito del Festival Pontino di Musica, organizzato dal «Campus internazionale di musica» di Latina.

Su espressa indicazione della commissione nominata in occasione del premio, la cerimonia ha visto anche la consegna di 3 menzione speciali.

VIDEO

La prima è stata attribuita alla memoria di Maria Airoldi, distintasi in disponibilità e servizio. Riprendendo la frase di Don Piero "Quando hai, non dimenticare che tu pure sei debitore", la "Malpaghina" - venuta a mancare nei mesi scorsi improvvisamente a seguito di un sinistro stradale - ha messo al servizio della comunità il suo tempo con umiltà, impegno e dedizione. "Resta nel nostro ricordo come una "pietra" messa da Don Piero" è stato detto nel motivare la scelta.

VIDEO


La seconda è stata concessa ai fratelli Osvaldo e Maria Celeste Gasparri per il coraggio e l'altruismo dimostrati salvando la vita a una vicina di casa, durante un incendio divampato nell'aprile del 2016 a Santa Maria Hoè.

L'ultima è stata riconosciuta all'associazione Pelagus per aver promosso attività culturali e momenti di aggregazione nel territorio e per l'impegno profuso nella raccolta fondi in favore delle popolazioni terremotate del centro Italia.

VIDEO


A tal proposito Enzo Galeazzi, ha ricordato come grazie al supporto di tutta la comunità 11.000 euro hanno già raggiunto il paesino prescelto e ulteriori 5.000 euro sono già stati messi in cassa, con la cifra destinata a salire prima del secondo viaggio ad Arquata del Tronto previsto per settembre quando verrà documentato come i fondi raccolti in Valletta stiano effettivamente contribuendo alla rinascita di quel piccolo borgo.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco