Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 296.858.134
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Sabato 03 giugno 2017 alle 08:55

GDF TORINO: SEQUESTRATI 250.000 ARTICOLI DI MERCHANDISING FALSI DELLA JUVENTUS E DEL REAL MADRID

Erano pronti ad i nvadere il mercato con migliaia di articoli con i simboli contraffatti delle due squadre di calcio finaliste della “UEFA Champions League” , proprio in vista della partita che questa sera decreterà la squadra campione d’Europa, ma l’intervento della Guardia di Finanza di Torino h a sventato la colossale frode, n ell’ambito dell’Operazione “ Leg g enda ” , il cui nome tre origine proprio dalla serigrafia della nuova t - shirt registrata dalla società Juventus , in occasione dei festeggiamenti per le ultime vittorie , ov viamente anche questa ambita maglietta è stata oggetto di contraffazione. Quattro i denunciati all’Autorità Giudiziaria Torinese per la vendita di prodotti contraffatti, ri cettazione e frode in commercio ( un torines e , un biellese, un calabrese ed un veron ese originario di Potenza ) che gestivano una vera e propria industria dei pezzi taroccati, con base logistica nel canavese . Oltre 250.000 gli articoli sequestrati dai finanzieri del Gruppo Torino col il determinante contributo dei colleghi del Nucleo di Po lizia Tributaria di Cosenza, del Gruppo di Ivrea e della T enenza di Peschiera del Garda. La collaborazione tra i vari reparti della Guardia di Finanza ha permesso di smantellare l’intera organizzazione nel corso delle numerose perquisizioni effettuate i n C alabria, Veneto e naturalmente in Piemonte , infatti, sono state individuati e sequestrati oltre agli articoli contraffatti anche il materiale necessario per produrre i falsi: due stamperie con macchinari a pieno regime, con plotter, stampanti, personal com puter collegati in rete con relativi file dei loghi contraffatti, cucitrici e confezionatrici. Le operazioni, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il T r ibunale del capoluogo sabaudo , hanno consentito di ricostruire l’intera filiera produttiva e distributiva della contraffazione , che era in procinto di realizzare una frode d el valore di 2 milioni di euro che avrebbe creato un danno all’economia legale di 4 milioni di euro, considerando che il prezzo di vendita delle magliette contraffatte si agg ira sui 10 euro, mentre quello delle T - shirt originali parte dai 20 euro raggiungendo cifre considerevolmente più alte. L a complessa operazione , rientra nel quadro delle attività svolte in via esclusiva dalla Guardia di Finanza quale organo di Polizia Eco nomico Finanziaria a tutela della concorrenza e del mercato posta ad argine delle Frodi in Commercio e della Contraffazione dei Marchi .
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco