Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 235.161.626
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2017

Merate: N.D. µg/mc
Lecco: v. Amendola: 8 µg/mc
Lecco: v. Sora: 11 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 17 maggio 2017 alle 18:55

Imbersago: una messa con i gruppi di anziani del Lecchese concelebrata da quattro preti

Sono arrivati da tutto il Lecchese per pregare la Madonna del Bosco. Decine i gruppi della terza età che nel pomeriggio di mercoledì 17 maggio hanno raggiunto il Santuario imbersaghese, la maggior parte di loro arrivati in pullman tra le 14 e le 14.30, quando nella sala delle confessioni don Paolo Maria Ventura, vicario parrocchiale della comunità pastorale "Madonna del Rosario" di Lecco, ha annunciato l'inizio del ritiro spirituale attraverso la recita del rosario.

Don Paolo Maria Ventura, vicario parrocchiale della comunità pastorale “Madonna del Rosario” di Lecco

Don Renzo, per anni prete alla Madonna del Bosco, oggi opera nella Residenza Borsieri di Lecco


Durante la preghiera sull'altare si sono alternati don Luciano Galbusera e don Antonio Bonacina, parroci di Casatenovo, che insieme a don Renzo, che per anni ha fatto parte del gruppo di prevosti della Madonna del Bosco e oggi opera nella Residenza Borsieri di Lecco, hanno officiato la messa con don Paolo Maria Ventura.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
E' stato proprio il religioso lecchese a ricordare agli anziani presenti che "un pensiero particolare va al Cardinale Giovanni Colombo perché sabato prossimo sarà il 25esimo anniversario della sua morte".

Don Luciano Galbusera

Don Antonio Bonacina, parroco di Casatenovo

"Oggi dobbiamo dare una manifestazione significativa del nostro affetto nei suoi confronti, significativa per il lungo episcopato, per il motivo per cui il Signore ce lo ha dato come pastore alla guida della nostra arcidiocesi per molti anni e per i tanti ambiti delicati in cui ha seguito la Chiesa, ricordando che la fondazione dei gruppi della terza età li dobbiamo proprio ad una sua felice intuizione"
, ha spiegato il parroco lecchese.

VIDEO


Nel corso della cerimonia religiosa il coro di Lecco ha condotto il canto dei fedeli, con la partecipazione anche di un quartetto d'archi. Nella sua omelia, invece, don Paolo Maria Ventura ha voluto sottolineare il valore della Madonna quale Madre di Gesù: "è Lei che ci porta sempre a Cristo, guardiamo a lei perché sappiamo che Lui le sta accanto e muove verso di noi tutto ciò che Gesù ci dona per renderci la vita un po' meno complicata. A Lei rivolgiamo le nostre preghiere, le nostre speranze che nascono dalla certezza che il Figlio di Dio si è fatto uomo come noi nascendo da Donna, nascendo sotto la legge. Nel delineare l'immagine della Madonna del Bosco comprendiamo la condivisione della vita di quell'Uomo capace di compatirci, di incoraggiarci, di darci forza e fiducia anche se siamo dei peccatori incalliti".

La corale parrocchiale di Lecco


Una bella manifestazione di fede quella espressa dalle centinaia di anziani che mercoledì pomeriggio si sono riuniti nel Santuario di Imbersago, evento correlato al calendario organizzato in occasione del 4centesimo anniversario dall'apparizione della Madonna del Bosco.


A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco