Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.323.830
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Mercoledì 17 maggio 2017 alle 14:21

Verderio: telecamere e variazione al bilancio in cc

Una certa quiete, durante il consiglio comunale che si è riunito a Verderio lunedì sera, 15 maggio, si è percepita solo durante le discussioni del 2° e del 5° punto all'ordine del giorno, riguardanti il primo una convenzione stipulata fra 17 Comuni del Meratese, tra quali Verderio, per la realizzazione di una rete di videosorveglianza del territorio in grado di leggere le targhe delle auto e, il secondo, una variazione al bilancio di previsione 2017-2019.


Nel primo caso, si tratta di una convenzione firmata anni fa da tutti i paesi del territorio che, con l'approvazione di ogni consiglio comunale, potrà ora passare alle fasi esecutive, cioè l'installazione delle telecamere. Origo ha spiegato che a Verderio costerà all'incirca 55mila euro in cinque anni (mentre il progetto costa in tutto 700mila euro), coprirà ogni accesso al reticolato stradale del paese e servirà per identificare lo spostamento di auto rubate su tutto il territorio, e quindi contrastare la microcriminalità. Marco Benedetti, capogruppo di "Verderio Cambia", ha spiegato di non essere d'accordo con il vincolo di cinque anni prima dei quali i Comuni coinvolti non potranno svincolarsi dalla convenzione. Inoltre, Benedetti e Caterina Viani, la leader di "Uniti per Verderio", hanno manifestato un certo scetticismo rispetto all'utilità dell'impianto, seppure Viani ha spiegato di essere a favore di qualsiasi forma di prevenzione contro la criminalità. "Spendiamo tutti questi soldi solo per noleggiare delle telecamere - ha commentato il leghista - Ci siamo chiesti se servirà per contrastare veramente i ladri di auto?". Caterina Viani e Stefano Pirovano di "Uniti" hanno votato a favore, "Verderio Cambia" si è astenuto. La variazione di bilancio Origo ha spiegato essere necessaria per il Comune che così potrà rendere alla Provincia il 50% delle multe ricavate dal Comune sulle strade provinciali, all'incirca 2.500 euro. Allo scoccare della mezzanotte, quando era in discussione il 6° punto all'ordine del giorno, una misura per riscuotere dall'ente concessionario gli impianti di illuminazione pubblica, la seduta è stata sospesa. Nel prossimo consiglio comunale verrà discussa anche una interrogazione di "Verderio Cambia" che chiede spiegazioni rispetto "ad una violazione dell'articolo 26 del regolamento di consiglio comunale da parte degli uffici del comune di Verderio", dove per uffici, ha sottolineato Benedetti, si intende il segretario comunale.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco