Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 226.643.386
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/05/2017

Merate: 11 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 8 µg/mc
Lecco: v. Sora: 4 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Venerdì 17 febbraio 2017 alle 12:33

Olgiate: 'accordo' sul passaggio lungo l’ex tratta ferroviaria, una ciclopista a Pianezzo

Il vecchio tracciato del sedime ferroviario lungo la tratta Milano - Lecco sarà fruibile da pedoni e ciclisti sul territorio di Olgiate Molgora e potrà "convivere" con il contratto di locazione sottoscritto da Rfi con un privato cittadino e prossimo al rinnovo.
La riqualificazione del percorso in paese non prenderà il via però dal tratto che conduce ad Airuno, per il quale è necessario il coinvolgimento di altri Comuni, ma si concentrerà nell'area di Pianezzo dove il prossimo anno un il tracciato compreso tra il territorio meratese e il Calendone potrebbe trasformarsi in una pista ciclopedonale.

Il tracciato interessato


Sono due i fronti sui quali il sindaco Giovanni Battista Bernocco e l'ingegnere Claudio Ricotti di Rfi si sono confrontati questa settimana.
"L'incontro è stato promosso in vista del rinnovo del contratto di locazione in essere con un privato cittadino di un tratto del sedime, per consentire il passaggio verso la sua abitazione. Ci siamo preliminarmente confrontati con questa persona, che si è detta favorevole ad un eventuale progetto di riqualificazione, che non pregiudica l'accordo che ha in essere con Rfi. Sarà pertanto possibile - al termine dei lavori attualmente in corso - garantire il passaggio per pedoni e ciclisti che già oggi possono transitare. Al momento una progettazione per la sistemazione del percorso appare lontana poiché è necessario coinvolgere gli altri Comuni presenti lungo la vecchia tratta e non solo, un confronto che richiederà tempo" ha spiegato il sindaco olgiatese.
Sarà invece gestita dalla sola amministrazione la sistemazione di un tracciato destinato alla mobilità "dolce" a Pianezzo. "L'intervento, che prevediamo per il 2018, consentirebbe di creare un collegamento tra la zona di Merate e l'area del Calendone, dove era stato abbattuto il ponte ferroviario sul Molgora. Da lì sono già presenti marciapiedi che conducono a Olgiate. Il nuovo tratto costituirebbe un'alternativa per raggiungere il paese".
Per il momento invece la "greenway" progettata dagli studenti dell'Università degli Studi di Milano e presentata in paese appare come un sogno ancora lontano dall'essere realizzata.
Articoli correlati:
11.02.2016 - Olgiate: confronto in atto per l’interruzione del sedime ferroviario, in affitto a un privato
30.05.2014 - Olgiate: progetto di Greenway 'MoCA' dagli studenti lungo la vecchia ferrovia
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco