Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 235.247.511
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2017

Merate: N.D. µg/mc
Lecco: v. Amendola: 8 µg/mc
Lecco: v. Sora: 11 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 15 febbraio 2017 alle 17:55

Olgiate-Lecco: dal 1983 il ticket del treno aumenta, i servizi restano (purtroppo) gli stessi

Gent.ma Redazione,
sistemando alcuni vecchi documenti del mio passato (remoto) scolastico, ho trovato un vecchio abbonamento ferroviario, tratta Olgiate - Lecco.
Anno 1983, l'abbonamento costava 5.300 lire!!!


Incuriosito ho provato ad applicare il tasso di inflazione a questa cifra nel 1983 per vedere a cosa corrisponde oggi e nel 2015 la cifra è di 17.342 lire.
Quindi nel 2015 l'abbonamento del treno per studenti dovrebbe essere di (circa) 9 euro.
Ma sul sito di Trenord è di ben 45 euro, 5 VOLTE TANTO!!!!!
Eppure il tempo del tragitto è migliorato solo di qualche minuto e anche il materiale rotabile non è certo tale da giustificare un aumento di questo tipo.

Ho fatto lo stesso conteggio con il mio primo stipendio (anno 1986), che corrispondeva a 690.000 lire/ mensili
Sempre riparametrandolo con il tasso d'inflazione ad oggi dovrebbe essere di circa 1.690.000 lire/ mensili, ovverosia circa 870 euro.

Prendendo il mio contratto di assunzione (CCNL Metalmeccanico) ad oggi per un nuovo assunto con il mio livello siamo intorno ai 1.000 euro/ mese.

Quindi, riassumendo:
con uno stipendio di 1.000 euro/mese e due figli a scuola dovrei spendere praticamente la tredicesima solo per pagare loro il biglietto del treno!!!

Si parla tanto di studenti, del fatto che sono "il nostro futuro", ma questo governo (e i precedenti) li stanno tartassando.
Libri di testo, trasporti, scuola pubblica senza fondi con aule fatiscenti e sempre più simili a pollai, insegnanti sempre più vecchi e lontani dal mondo del lavoro e dalle nuove tecnologie. Ora pure l'alternanza scuola-lavoro i cui costi sono a carico delle famiglie...altro che "Buona Scuola".


Finché questi governi prenderanno a sberle il nostro futuro non vedo nulla di positivo per i nostri figli.
Siamo nelle mani di politicanti che non vedono oltre il loro naso (ma fin troppo bene nel loro portafoglio), che promettono e non mantengono, che non riescono a pianificare una manovra finanziaria senza sbagliare ogni volta i conteggi (ovviamente sempre a scapito nostro) ... in una società privata questi politicanti sarebbero il CDA e gli azionisti li avrebbero già licenziati tutti in tronco (o cacciati a calci nel sedere con tanto di richiesta danni...).
L'Italia è una cosa a parte: i governi aggiungono fallimenti su fallimenti eppure gli azionisti (noi) continuiamo a rivotarli.

Non aggiungo altro....

Buona serata,
G.Paolo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco