Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 221.540.405
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/03/2017

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Mercoledì 15 febbraio 2017 alle 13:37

Cernusco: La Lo.Co ospiterà la Consulta Giovani, al vaglio soluzioni per bike sharing e ''C.A.G.''

Non c’è San Valentino che tenga per i ragazzi della Consulta Giovani di Cernusco Lombardone, che si è riunita martedì 14 febbraio presso la sala consiliare. Con loro c’era anche il vice sindaco di Montevecchia Edoardo Sala, a cui è stato chiesto di partecipare all’assemblea per ricevere informazioni e consigli sui progetti da sviluppare.
Una delle prime forme di collaborazione potrebbe riguardare le proposte sull’orientamento scolastico al Consiglio Sovracomunale delle Ragazze e dei Ragazzi. Sala ha invitato i membri della Consulta a partecipare alla giunta dell’organo scolastico che si terrà oggi, 15 febbraio, presso il Comune di Montevecchia, dove verrà redatto l’ordine del giorno del’assise di settimana prossima.

La Consulta Giovani riunita

In quell’occasione proprio presso la sala consiliare di Cernusco sindaco, assessori e consiglieri potranno discutere su possibili interventi gestiti dalla Consulta Giovani per indirizzare gli studenti di terza media verso il percorso di studio più adatto a loro.
Il format indicato potrebbe essere simile a quello promosso al liceo Agnesi di Merate, dove ex studenti dell’Istituto raccontano la propria esperienza accademica in una giornata unica preposta. Edoardo Sala ha ascoltato le altre idee emerse nelle precedenti riunioni, definite interessanti e ambiziose. In particolare per il “bike sharing” ha fatto presente che per essere effettivamente tale dovrebbe prevedere una stazione di deposito delle biciclette per ogni Comune. La competenza supera quella della Consulta, la quale potrebbe comunque portare il progetto all’attenzione del proprio Consiglio comunale, che si farebbe a sua volta portavoce nella Conferenza dei Sindaci. Sala ha sottolineato che la tendenza in atto è quella di unificare il servizio di trasporto almeno tra Cernusco e Montevecchia.
La presidente della Consulta Jugerta Lazri ha poi riferito dell’invito e del successivo incontro avuto dal Circolo Arci La Lo.Co. di Osnago. Il responsabile Michele Cassanelli ha sintetizzato la storia della realtà, della ristrutturazione e riqualificazione dell’area stazione. Dall’altra parte della strada è presente un deposito bici la cui gestione “farraginosa” era stata affidata alla cooperativa Paso. A marzo potrebbe partire un corso Arci di ciclofficina, ma la possibilità di un utilizzo più completo resta ancora un obiettivo lontano per la mancanza di risorse. Ai membri della Consulta è stato comunque proposto di utilizzare la sede La Lo.Co. come punto di appoggio per organizzare le proprie iniziative, almeno fino a quando non creeranno il Centro di Aggregazione Giovanile.

La presidente Jugerta Lazri e il vice sindaco di Montevecchia Edoardo Sala

Questa è infatti l’aspirazione principale della Consulta Giovani. Lo stabile della stazione di Cernusco è in comodato d’uso al Comune, ma andrebbe ristrutturato. Il vice sindaco di Montevecchia nell’assemblea del 14 febbraio ha suggerito di trovare un ente gestore che giuridicamente ne risulti l’affidatario, valutando se sia il caso di costituire un’associazione. Ha poi ammesso: “attualmente la “Casetta” presente in paese non può essere presa come esempio, il nostro sogno è che diventi un centro culturale con il trasferimento lì della biblioteca". La web radio partirebbe all’interno del CAG.
Un primo successo della Consulta è stato l’apertura della biblioteca la domenica pomeriggio. È infatti possibile da qualche settimana sfruttare gli spazi dell’edificio come aula studio. Il servizio di prestito dei libri è escluso, ma resta l’opportunità di studiare. Attualmente la partecipazione è minima. Considerano però che attraverso i canali di comunicazione ufficiale possano trovare un riscontro maggiore. La Consulta gestirà così il registro delle presenze.
È stato infine riferito di un incontro avuto tra i presidenti delle Consulte di Cernusco Lombardone per discutere di una iniziativa sul tema del bullismo. Ognuno si farà portavoce delle proprie proposte. Quelle emerse nella Consulta Giovani riguardano da un lato la lettura scenica da parte di una compagnia teatrale amatoriale delle esperienze degli studenti raccolte in forma scritta e anonima. In aggiunta potrebbe essere organizzato un momento in cui i ragazzi più grandi testimoniano a quelli più piccoli le proprie “storie” di bullismo lanciando dei messaggi chiari e di primo impatto.
Per la prossima Consulta Giovani verrà invitato un responsabile del CAG di Lomagna.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco