Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 221.361.383
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/03/2017

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Lunedì 09 gennaio 2017 alle 22:26

Pianezzo: ok al progetto per la regimentazione delle acque

Una “vasca” di raccolta delle acque e alcuni tratti di tubature di ultima generazione, briglie e trincee drenanti che, una volta posizionati, consentiranno di deviare il flusso delle acque meteoriche lontano da strade e abitazioni, per evitare che si ripetano gli allagamenti che in passato, in presenza di precipitazioni particolarmente intense, hanno messo a dura prova diverse famiglie. Via libera da parte della giunta comunale di Olgiate Molgora all’intervento di regimentazione idraulica a Pianezzo, che potranno prendere il via la prossima primavera. Il progetto (importo complessivo 30.000 €), ha lo scopo di ridurre o eliminare i flussi soprasuolo che provengo dalla strada consorziale di Montevecchia verso l’abitato della frazione, e regolare quelli provenienti di Via Bagaggera verso il Parco del Curone, convogliandoli in un corso d’acqua esistente, lontano dalle case.

Immagine contenuta nella relazione del progetto, che illustra il problema relativo allo scolo delle acque

Un primo intervento riguarderà la realizzazione di un manufatto in pietra per il consolidamento e l’incanalamento delle acque e una “briglia” selettiva a pettine realizzata con pali in castagno che permetta di fermare il materiale più grosso, nell’area della strada consorziale di Montevecchia. Qui sarà posata una tubazione del diametro interno di mm. 500 e sarà collegata al pozzetto acque bianche in corrispondenza della Via Bagaggera, e sistemata la pavimentazione “bianca” nel tratto interessato dai lavori.

Un dettaglio dell'intervento

Sarà poi realizzata una trincea drenante con tubazione microforata del diametro interno di mm. 500 per la deviazione delle acque verso il parco in corrispondenza del corso d’acqua esistente, con consolidamenti in pietra non legata per evitare fenomeni erosivi. “Si tratta di un intervento molto atteso, che è stato appaltato e che potrà prendere il via in primavera, come diverse altre opere” ha commentato il sindaco Giovanni Battista Bernocco. “Abbiamo ottenuto la liberatoria da parte di due privati, poiché il tracciato passerà anche nelle loro proprietà. A questo si aggiungerà un intervento di riqualificazione del sistema fognario e di scolo delle acque, promosso da Lario Reti Holding”.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco