Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.331.652
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Martedì 03 gennaio 2017 alle 19:21

Merate: sulle zone d'ombra di Enel in città l'ex consigliere Roberto Riva scrive ai vertici

Roberto Riva
A sollecitare un maggiore interessamento di Enel e una soluzione al problema, questa volta, è stato l'ex consigliere di minoranza Roberto Riva, dipendente per 40 anni della società di erogazione dell'energia elettrica che a fronte della comunicazione di una richiesta di indennizzo dell'amministrazione avanzata per 261.500 euro per inadempienze, si è rivolto direttamente all'ing. Nicola Lanzetta (Responsabile Mercato Italia di Enel).

In città, infatti, se da una parte si è assistito alle installazioni di 70 nuovi punti luce, dall'altra si devono registrare continue "zone d'ombra" con ritardi da parte della società negli interventi di sostituzione di pali e lampade. Ritardi che comportano, come da contratto, delle penali calcolate dal comune di Merate in 261.500 euro. Una somma ingente che fa capire anche quanto enorme sia il disagio patito dai cittadini specie nel periodo invernale quando il buio cala presto sulla città. Ecco il testo della lettera inviata da Roberto Riva al dirigente di Enel.

Illuminazione pubblica e zone d’ombra

Egregio Ing. Nicola Lanzetta,
ho preso atto della Sua risposta e, fidandomi di quanto detto, ho nuovamente sollecitato il comune a indicare puntualmente le eventuali situazioni di malfunzionamento o di guasto.
Purtroppo dopo pochi giorni la Sua versione è stata clamorosamente smentita dalle comunicazioni dell’amministrazione comunale che ha reso noto di aver avviato un’azione per ottenere un risarcimento di ben 260.000 euro per mancato rispetto da parte di Enel Sole delle clausole contrattuali.
A questo punto mi pongo parecchie domande circa le modalità di funzionamento e la catena di comando della società e, soprattutto, mi dispiaccio nel vedere un simile danno di immagine per l’azienda in cui ho lavorato per 40 anni mettendo impegno e passione, per non dire del danno economico per gli azionisti.
A volte sembra che vi sia una sottovalutazione dell’impatto che il servizio di illuminazione pubblica ha sui cittadini, dimenticando che pochi giorni di malfunzionamento producono un effetto negativo che richiede poi mesi per essere recuperato e che rischia di vanificare le campagne pubblicitarie fatte dall’azienda.
Giunto a questo punto chiedo cortesemente  di poter avere indicazioni precise e verificate circa lo stato delle cose, considerato anche il fatto che è voce diffusa una questione ulteriore relativa all’effettivo consumo di energia e ai dati economici reali, anche in considerazione del fatto che diversi cittadini con cui sono in contatto stanno valutando l’opportunità di una segnalazione alle Autorità preposte e alle associazione dei consumatori .
La situazione di Merate è parsa subito opaca e è sembrato che da parte di tutti gli attori vi sia stato un atteggiamento omissivo, nonostante diverse interrogazioni dell’opposizione non sono mai stati forniti dati convincenti e filtrano ora notizie che indicano anche un problema serio relativamente alle potenze dichiarate per l’illuminazione pubblica e ai consumi realmente pagati al fornitore di energia, oltre a grossi dubbi circa le ore di funzionamento degli impianti che non tornano rispetto a potenza e consumi indicati.
Ancora una volta mi spiace di dover ricorrere a Lei ma nella duplice veste di cittadino di Merate e azionista Enel penso di poter legittimamente chiedere conto della situazione.

Resto in attesa di cortese riscontro e porgo distinti saluti e i migliori auguri.

Riva Roberto

PS mail inviata in contemporanea : AD Enel Ing. Starace- Francesco -Presidente Grieco Patriza e stampa locale
Riva Roberto
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco