Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 248.268.014
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/11/2017

Merate: ND µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Venerdì 30 dicembre 2016 alle 15:37

Brivio: ecco perchè abbiamo reso i dati degli 'insoluti' pubblici. Nella passata amministrazione c'è chi ha lavorato bene

Il sindaco Federico Airoldi
Abbiamo deciso di render pubblici i dati relativi alle somme non incassate per i tributi tarsu e per le contravvenzioni stradali per dovere di trasparenza e per evidenziare che sono troppi i cittadini che non adempiono correttamente al loro dovere, creando seri problemi alle casse comunali e ponendosi in modo scorretto nei confronti di chi paga puntualmente i tributi locali.
    Sappiamo che in questo periodo ci sono diffuse difficoltà economiche in capo alle famiglie ed alle imprese, ma i dati certificati dagli uffici attestano che la situazione sembra esser sfuggita di mano, poiché l'insoluto è cresciuto in modo esponenziale dal 2011 al 2015 ed è oltre ogni limite fisiologico.
    Stiamo cercando di capire quale sia il motivo che ha determinato un così evidente ritardo, secondo noi poco giustificabile, nell'avvio delle procedure di sollecito.
    Un comune come il nostro, nel quale prima di poter spendere denaro pubblico è d'obbligo ponderare attentamente, non può permettersi di non incassare somme di questa consistenza.
    Ad onor del vero va detto che al momento i tempi tecnici per la riscossione ci sono tutti e quindi speriamo di incassare il più possibile. Per quanto ci riguarda evidenziamo sin da ora che stiamo attuando un monitoraggio sistematico delle voci di entrata e di uscita, e quindi i solleciti a chi non versa arriveranno molto celermente.
    Per quanto riguarda l'Imu non corrisposta dallo stato, che costituisce residuo attivo per oltre 461.000,00 euro, sono in corso contatti per definire la posizione e non è escluso un appuntamento presso il ministero a Roma per chiarire definitivamente perché dicono non ci sia dovuta.
    Abbiamo evidenziato che questa situazione l'abbiamo trovata. Era giusto farlo ma non per demonizzare le persone: per dovere  di trasparenza.  Nell'amministrazione Panzeri hanno operato persone che hanno dato molto alle quali va dato merito delle proprie iniziative.  Giusto per fare un esempio pertinente i rifiuti è grazie alle iniziative di Marco Rossi,  che i cittadini hanno risparmiato più di 80000,00 euro in 5 anni sui canoni di smaltimento.
Brivio Rinasce
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco