Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 223.612.418
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/04/2017

Merate: 10 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Scritto Lunedì 12 dicembre 2016 alle 17:03

Merate: fiera di Sant'Ambrogio

Egr. Sig. Direttore,
in merito al suo Editoriale, mi permetto di esprimere alcune considerazioni. Innanzitutto voglio dirLe che condivido in toto le sue critiche costruttive all'organizzazione e svolgimento della Fiera di Sant'Ambrogio. Lo faccio con cognizione di fatto per aver, in qualità di vigile urbano prima e di responsabile della Polizia Locale poi, organizzato dal 1983 al 1999/2000 la Fiera di cui sopra (stesso discorso si potrebbe fare anche per la tradizionale Fiera della Madonna del Bosco). Dicevo, tutto bene quanto da Lei espresso in proposito. Alla Fiera esponevano allora circa 220/230 banchi; occupavano tutto il cerchio stradale da Lei descritto partendo da Via Manzoni, Piazza Prinetti,Via C.Baslini, Piazza degli Eroi, Viale Lombardia,Via Parini (in più c'erano due appendici: il primo tratto di via Giovanni XXIII e Via Viganò).
Devo dirLe che anche in quegli anni e non solo negli anni quaranta e cinquanta la Fiera si svolgeva con soddisfazione di ambulanti e cittadini e senza, ringraziando Dio, incidenti di sorta. Anche allora, con l'aiuto della Protezione civile e con le Associazioni di Volontariato come Croce Rossa si allestivano quattro punti strategici per interventi di primo soccorso. L'assegnazione dei posteggi veniva fatta sulla base dell'anzianità di frequenza e di articoli fieristici dalla Polizia Locale con l'ausilio delle organizzazioni sindacali di categoria. Il sottoscritto aveva dato vita ad un voluminoso archivio delle domande, delle assegnazioni e del posizionamento delle forze dell'ordine e dei presidi di primo soccorso. Dal 1983 al 1999 erano conservati i singoli faldoni conservati anno per anno (purtroppo la lungimiranza del nuovo "comandante" voluto dall'Amministrazione per risolvere i "gravi" problemi della P.L., nell'anno di grazia 1999, appena arrivato - in prova - nel Comando, come primo intervento, fece in modo di DISTRUGGERE tutto l'archivio come pure tutte le ordinanze sindacali predisposte dal predecessore!). Naturalmente, quando dalla P.L. si è passati al personale dell'Ufficio Tecnico e dell'Ufficio del Commercio, non conoscendo la realtà pregressa si è andato a tentoni cercando di fare le cose alla men peggio. Comunque, in conclusione, in me è rimasto un indelebile ricordo (bello e fatto di grandi sacrifici però ripagati) di quegli anni, però, con
qualche rammarico: nessuno, l'avrei sperato almeno nei primi anni dopo le mie dimissioni come dipendente del Comune, ha mai approfittato della mia esperienza in proposito; ho perso la speranza in una rinascita della Manifestazione.
Con stima
Paolo Verde
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco