Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 219.280.359
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/02/2017

Merate: 54 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 27 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 31 µg/mc
Scritto Martedì 18 ottobre 2016 alle 13:21

A Merate 9 agenti per 15mila abitanti, a San Procopio (RC) 1 vigile per 537 residenti. A confronto due Paesi e...due pesi

E' di qualche giorno fa la notizia dell'apertura di due posizioni presso il comando di polizia locale di Merate, ridotto ai minimi storici.
Ma l'organico in tutti i paesi è ben sotto il rapporto di 1 agente ogni 1000 abitanti che è l'unità di misura stabilita, anni fa, dalla regione Lombardia con delibera di giunta. Ogni territorio, infatti, fa da sé in base alle caratteristiche proprie (geografiche, viabilistiche, morfologiche, a vocazione industriale o turistica o residenziale) ma resta il fatto che a fronte di una densità urbanistica elevatissima, di strade sature e pericolose, di servizi concentrati su una stessa area (ospedale, scuole, ...), di grosse industrie che attirano migliaia di veicoli ogni giorno, il meratese non può beneficiare certo di un servizio adeguato di vigilanza locale, per numero e probabilmente nemmeno per specializzazioni in determinati settori poiché ogni comune fa a sé e anche le gestioni associate, come quella di Robbiate, non hanno mostrato particolari caratterizzazioni. Anzi a Verderio, Robbiate, Paderno i malumori dei cittadini sono all'ordine del giorno perchè i vigili si vedono sempre meno.
Ma ci sono situazioni che, francamente, fanno pensare.


Abbiamo raccolto i dati relativi al numero di agenti di polizia locale nel meratese, in rapporto al numero di abitanti e poi abbiamo navigato sui siti internet dei comuni del sud Italia, come avevamo già fatto in passato (CLICCA QUI per visualizzare l'articolo) per vedere se il rapporto ... tiene. 

Sì, tiene. Ma al contrario. E per l'ennesima volta se al Nord chiedono le fusioni dei piccoli e comunque efficienti comuni, di certo non dissestati né disastrati, al Sud lasciano che paesi con 500 abitanti abbiano un agente dedicato di polizia locale.

 
E' il caso della municipalità di San Procopio (il nome una garanzia) in provincia di Reggio Calabria. Sul sito all'operazione trasparenza non compaiono i dati né dei tassi di assenza, dove si reperiscono facilmente i numeri dei dipendenti, né quelli della dotazione organica. Alle 19.05 dell'altra sera, con poche speranze, abbiamo composto il numero del centralino e, magicamente, ci hanno risposto. Dando atto della presenza di un addetto a quell'ora, che in nessun comune del meratese si può riscontrare, la risposta è stata che per 537 residenti c'è un agente di polizia locale dedicato, senza associazioni né condivisioni con altri. Merate, a questo punto, fatte le dovute proporzioni (e dimenticando anche l'afflusso di utenze che attira con i suoi servizi) dovremmo averne 30 e non 9.


Ma non è l'unico caso. Airuno, Brivio, Imbersago contano una popolazione di 10mila abitanti circa servita da una gestione associata con un totale di 6 agenti. Cetraro in provincia di Cosenza ha 10.135 residenti e 9 vigili. Rosarno, vertice della piana di Gioia Tauro, ha 20 addetti tra commercio e polizia locale e una popolazione identica a quella di Merate che di agenti ne ha 9 e di addetti al commercio 2. Taurianova è assimilabile al consorzio di PL di Paderno, Robbiate e Verderio. Di agenti ne ha 13 contro gli 8 meratesi.


A Cuccaro Vetere , in provincia di Salerno, 580 abitanti possono contare sulla vigilanza di un agente "esclusivo" così come a Torrioni, provincia di Avellino, dove gli abitanti sono ancora meno, 558.
Ci chiediamo a questo punto, senza aggiungere altro: a tutti questi comuni non passa per l'anticamera del cervello l'idea di fondersi fra loro per risparmiare? Lasciano che siano i comuni del nord a farlo, per poi "impossessarsi" del relativo risparmio. Possiamo dire: coglioni noi....?
Saba Viscardi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco