Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.011.150
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Venerdì 03 giugno 2016 alle 14:53

Merate, Holi trip/2: interrogazione Lega Nord. PL ferma, aut.e in ritardo decibel oltre 100

GRUPPO CONSILIARE"PROSPETTIVA COMUNE"

1/6/2016

Alla c.a. SINDACO Comune di Merate
Sig. Andrea Massironi



OGGETTO
: interrogazione a norma degli art. 51,52 e 53 del "Regolamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari" del Comune di Merate, relativamente a: MANIFESTAZIONE DEL 28/5/15 DENOMINATA"HOLI PARTY"


Premesso che in data 28 Maggio 2016 si è svolta una imponente manifestazione pubblica sul territorio cittadino;

  • Preso atto che l'evento denominato Holi Party è nei fatti uno spettacolo pubblico a pagamento e non una festa privata come dichiarato dal Sig. Sindaco sulla stampa locale;
  • Considerato che la manifestazione, ampiamente pubblicizzata da mesi dalla società organizzatrice, indicava in 10mila persone la capienza massima prevista, oltre all'utilizzo di un impianto audio con potenza superiore ai 75,000 WATT;
  • Atteso che sorprende la dichiarazione del Sindaco, sempre a mezzo stampa, che afferma: "Se io faccio la deroga al rumore, devo avere anche la possibilità di fare dei controlli", poiché, in linea di principio, è evidente che l'amministrazione se concede la deroga, deve conseguentemente essere in grado di verificarne il rispetto, così come anche indicato nel regolamento comunale di Polizia Urbana, art. 58 comma 2 nel quale si chiarisce che: "La Polizia Locale nonché i tecnici dell'A.R.P.A, su reclamo dei cittadini o d'ufficio, potranno accertare la natura e l'entità dei rumori, ai sensi del D.P.C.M. 01.03.1991, del regolamento d'igiene e del piano di zonizzazione acustica, e potranno promuovere i necessari provvedimenti affinché i responsabili delle attività in questione eliminino i rumori stessi o li riportino a tollerabilità;
  • Valutato il fatto che l'impianto audio utilizzato ha erogato un suono evidentemente superiore alle soglie massime imposte dalla deroga e che oltre i 100 decibel si rientra nella cosiddetta soglia del dolore;
  • Preso altresì atto che nessuna disciplina temporanea della circolazione è stata adottata dall'amministrazione per regolare la sosta e il traffico nelle vie adiacenti il luogo dove si è svolto l'evento, il che ha generato parecchi disagi oltre a potenziali situazioni di pericolo visto che la via Laghetto e le strade limitrofe non sono dotate né di parcheggi né di marciapiedi che permettono ai pedoni di potersi muovere in ragionevole sicurezza;
Considerato tutto quanto indicato in premessa, gli interroganti chiedono al sig. Sindaco di conoscere:

  • Il numero di ufficiali e agenti di PL che hanno operato dopo le ore 19:30 e sino a che ora sono rimasti in servizio;
  • Se esiste un ordine di servizio avente come oggetto il controllo della manifestazione; se sì, si chiede di renderlo noto agli interroganti;
  • Per quale motivo il Comandante della Polizia Locale, preso atto delle ripetute segnalazioni e reclami da parte dei cittadini, non sia intervenuto, come indicato nel regolamento di Polizia Urbana (art.58 comma 2), intimando agli organizzatori di riportare nei limiti della tollerabilità il livello del suono prodotto dagli impianti di diffusione sonora;
  • Perché l'ordinanza sindacale nr 17 del 26/5/16 relativa a quanto in oggetto, tecnicamente impugnabile da qualsiasi cittadino, sia stata pubblicata sul sito comunale solo il 31/5 a manifestazione ormai avvenuta;
  • Quali sono state le prescrizioni adottate dall'amministrazione al fine di scongiurare l'uso e soprattutto l'acquisto di alcolici da parte dei minori che hanno partecipato all'evento, a chi sono stati demandati i controlli e quali controlli sono stati eseguiti e con quale personale;
Per la seguente interrogazione non è richiesta risposta scritta
I consiglieri - Massimo Panzeri Andrea Valli
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco