Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 288.145.529
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/01/2019

Merate: 81 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 69 µg/mc
Lecco: v. Sora: 54 µg/mc
Valmadrera: 75 µg/mc
Scritto Giovedì 02 giugno 2016 alle 11:29

Merate, ''Holi trip''/1 – interrogazione del Centrosinistra, si applicano i regolamenti?

Il gruppo “Sei Merate”, centrosinistra, ha presentato una interrogazione in relazione all’evento svoltosi sabato scorso alla Fattoria Laghetto denominato “Holi trip”. I consiglieri di minoranza precisano che l’intento dell’interrogazione presentata non è quello di muovere critiche agli organizzatori ma di porre l’attenzione sulle modalità con cui l’Amministrazione comunale ha condotto le verifiche ed i controlli di sua competenza rispetto a quanto avveniva (o avrebbe potuto avvenire) all’esterno e a come sia stata gestita la comunicazione ai residenti nella zona. “Vorremmo insomma ragionare – spiegano i tre consiglieri - nelle sedi opportune di Commissione e eventualmente Consiglio, sugli strumenti di cui l’Amministrazione effettivamente dispone per monitorare l’applicazione dei regolamenti in vigore e delle eventuali deroghe agli stessi. Questo affinché Merate possa risultare anche per il futuro un polo attrattivo di iniziative rivolte in particolare alla popolazione giovanile, che possano svolgersi nella massima serenità e sicurezza per tutti. Ed ecco il testo integrale della interrogazione.

Merate, 31/05/2016
Alla c.a. Sindaco Comune di Merate
Sig. Andrea Massironi


Oggetto: Interrogazione a norma degli Art. 51, 52 e 53 del “Regolamento del Consiglio Comunale
e delle Commissioni Consiliari” del Comune di Merate, relativamente al rumore prodotto dalla manifestazione “Holi trip” del 28.05.2016, presso la Fattoria Laghetto.

Vista l’Ordinanza Sindacale del 26.05.2016 avente per oggetto “Deroga ai valori limite di immissione sonora causati dalla manifestazione “holi trip” del 28.05.2016” ai limiti diurni e notturni previsti dal Piano di Classificazione Acustica (P.C.A.) del Comune di Merate, relativamente alla zona limitrofa a via Laghetto e coinvolgente, ma non solo, il quadrilatero formato dalle vie Laghetto, Pertini, Como, Bergamo, Gramsci, XXV Aprile”.

Considerato che:

il suddetto Provvedimento autorizza la deroga al rumore immesso nelle aree circostanti il sito in oggetto dalle 14 del 28.5.2016 alla 1 del 29.05;
in particolare la deroga precisa il limite massimo dei db immessi in 70 db(A) a fronte dei 60 db(A) diurni ed in 60 db a fronte dei 50 db(A) notturni previsti dal P.C.A per la zona in oggetto (classe 3);
in mancanza di strumentazione idonea da parte della Polizia Locale, il Comune avrebbe dovuto verificare il rispetto dei limiti consentiti demandando il compito di controllo all’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale (ARPA);
i Cittadini residenti nelle zone limitrofe al sito in oggetto sono stati infastiditi dal rumore anomalo;
alcuni Cittadini hanno segnalato il fatto alla Polizia Locale ed ai Carabinieri;
nella zona sono allevati animali evidentemente disturbati dal rumore anomalo;
nessun avviso è stato notificato ai Residenti riguardo al Provvedimento di deroga, peraltro concesso due giorni prima della manifestazione;
l’Ordinanza è stata pubblicata sul sito comunale (Albo Pretorio) il 31.05.2016, ovvero dopo la manifestazione oggetto della stessa
nella mattina susseguente la Società appaltatrice ha effettuato la pulizia delle strade limitrofe asportando rifiuti vari e bottiglie (vuote) di alcolici.
   
Gli interroganti chiedono:

se sia stata effettuata una valutazione dell’impatto della manifestazione sulla viabilità del comparto e quali provvedimenti siano stati presi per garantire lo scorrimento del traffico veicolare e tutelare al contempo l’incolumità dei pedoni
perché sia stata concessa una deroga senza che il Comune fosse in grado di controllarne il rispetto e perché non sia stata interessata l’ARPA per l’effettuazione dei controlli fonometrici;
perché i Residenti non siano stati preavvisati,
l’Ordinanza sia stata emessa solo due giorni prima della manifestazione e pubblicata sull’Albo Pretorio due giorni dopo;
se l’Amministrazione non ritenga opportuno dotare la Polizia Locale di idoneo fonometro indicatore e registratore;
di sapere quale soggetto abbia sostenuto le spese di pulizia delle strade  

Per la presente non è richiesta risposta scritta.

Cordiali saluti,

Silvia Villa     
Alessandro Pozzi
Valeria Marinari
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco