Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.015.083
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Venerdì 29 aprile 2016 alle 14:28

Airuno: approvate in consiglio le aliquote di Imu, Tasi e Tari

Sono state approvate dal consiglio comunale riunitosi ad Airuno nella serata di ieri, giovedì 28 aprile, con due astensioni, le aliquote e le detrazioni di IMU e TASI per l'anno 2016.
"Anche su questo fronte, abbiamo dovuto riscontrare alcuni nuovi interventi normativi obbligatori, su cui il Comune non ha potuto porre mano" ha illustrato il vice-sindaco Giovanni Ravasi. "Come tutti ben sappiamo, l'IMU non riguarda più né i terreni agricoli, né le prime case, e ha subito inoltre una riduzione per tutte le abitazioni in comodato d'uso. La legge di stabilità appena approvata, inoltre, ha abolito anche la TASI sulla prima casa per l'anno 2016, senza particolari variazioni rispetto al 2015".

Il vice-sindaco Giovanni Ravasi e la responsabile dell’ufficio tributi, Barbara Monti

"Come Gruppo di minoranza "Nuova Airuno-Aizurro", siamo in completo disaccordo in merito all'applicazione della TASI sulle attività produttive" ha replicato il consigliere Adriana Rossi. "Già nel corso di precedenti consigli comunali avevamo espresso il nostro desiderio di un cambiamento in positivo, a favore delle aziende e delle imprese commerciali e industriali che necessitano assolutamente di un po' di ossigeno".
Le aliquote e le detrazioni di IMU e TASI per il 2016, quindi, sono state approvate con due astensioni. La stessa sorte è toccata alle tariffe TARI e alle relative scadenze di pagamento per l'anno in corso, appunto approvate dal consiglio comunale di Airuno con due astensioni.
"Il valore complessivo della TARI è di 253.000 euro, per un totale di 7.000 euro da distribuire su tutte le fasce del paese, comprese le attività commerciali e industriali" ha ripreso Giovanni Ravasi. "Come è già stato detto, dobbiamo cercare di risolvere al più presto il problema dei mancati pagamenti, le cui scadenze, quest'anno, sono previste per il 15 giugno e per il 15 dicembre".
B.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco