Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.013.127
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Mercoledì 09 dicembre 2015 alle 15:56

Accadeva 30 anni fa/33, 16-30 novembre: ''isola pedonale'' in centro Merate. Al via il progetto del Liceo in via dei Lodovichi

Gli ultimi giorni del mese di novembre del 1985 sono caratterizzati a Merate dall'intenso dibattito sulla chiusura o meno al traffico veicolare del centro storico. Andrea Colombo, assessore allo sport e Giovanni Battista Albani assessore ai lavori pubblici e vice sindaco sono schieratissimi sull'ipotesi di chiudere nei fine settimana via Manzoni e anche le due piazze principali, Prinetti e degli Eroi lasciando solo il traffico che scorre sull'asse via Cornaggia-via Lombardia e viceversa. Le idee su come realizzare questa sorta di "isola pedonale" sono diverse, anche suggestive: una ad esempio si basa sull'installazione di un semaforo in via Trento in modo che il traffico in salita e discesa sia regolato a senso alterno. Va detto che allora anche via Lombardia era interamente percorribile, come via Donato Frisia, divenute successivamente a senso unico. Bisognerà però aspettare la metà degli anni '90 per vedere il grande intervento di risistemazione del centro storico che da allora diventerà tutti i giorni un'isola pedonale.

 

Giovanni Battista Albani e Andrea Colombo

 

Piazza Prinetti con le auto

Sempre in tema viabilità c'è da registrare il no secco delle amministrazioni interessate al progetto di una bretella tra Usmate e Nibionno, una nuova strada che in realtà avrebbe potuto rivelarsi strategica per togliere il traffico diretto a Como dall'asse 36 dello Spluga che attraversava tutti i paesi fino a Calco. Allora la tangenziale Est si fermava a Vimercate pur essendoci in bozza il progetto di allungamento fino alla camionabile con un grande svincolo all'altezza di Cascina Corrada a Usmate.
 

Giliola Sironi, assessore provinciale all'istruzione  rilancia il progetto di un liceo a Merate ad affiancare all'istituto tecnico Viganò. Fino a quel momento a Merate funziona un biennio del Grassi di Lecco presso le scuole elementari di Sartirana. Ma la capienza è modesta e le domande tantissime. Il Comune mette a disposizione 9mila mq. di terreno proprio vicino al Viganò. Tocca alla Provincia reperire le risorse per realizzare il polo scolastico superiore con l'avvio del quinquennio di Liceo.

 

Gigliola Sironi e il polo di Via dei Lodovichi
 

Brutte notizie invece dal fronte occupazionale. La crisi di "cinquantini" ha colpito anche due marchi storici lecchesi, la Fantic Motor di Barzago e l'Agrati Garelli di Monticello. I due stabilimenti dichiarano un surplus di addetti. La mitica "Fantic" con l'altrettanto mitico "Caballero 50" che ha vissuto 20 anni da leone sfornando modelli su modelli al punto da fare concorrenza alla Malaguti è ormai in crisi irreversibile e presso il tribunale di Lecco giace la richiesta di concordato preventivo. In quei giorni anche un'altra azienda storica viene ammessa alla procedura concordataria, la "Briantea" di Casatenovo.

Il mitico Caballero 50
 

La Giunta cittadina propone, e il Consiglio approva all'unanimità, l'acquisto di un vecchio edificio in via Sant'Ambrogio di proprietà di Elena e Filippo Baslini, per 250 milioni di lire. L'intenzione è di trasformare l'edificio in casa per gli anziani con diversi minialloggi. Il fabbricato, risalente al 1720, era già stato sede del primo presidio ospedaliero cittadino, poi della Pretura, quindi delle carceri e infine del circolino di ispirazione democristiana. Accolta in Aula la proposta di Giuseppe Zerbi (Pci) di creare all'interno anche uno spazio comune per socializzare; respinta invece quella di Giorgio Maternini (Pri) di destinare qualche alloggio anche alle giovani coppie.

Giorgio Maternini


Il fabbricato di Via Sant'Ambrogio


Il conte Dal Verme, scomparso a Milano nella sua casa di via Puccini, viene sepolto nella cappella di famiglia del cimitero cittadino. Lomagna festeggia l'ingresso del nuovo parroco, don Lodovico Cazzaniga. Imbersago si prepara per la festa del 1° dicembre quando in paese farà il suo ingresso ufficiale il parroco don Luigi Brambilla.

Don Lodovico e don Luigi


 
Sul fronte della "nera" ci sono da registrare la rapina alle poste di Besana, bottino 3 milioni di lire e i furti alle scuole e al municipio di Perego. Una 42enne decide di farla finita gettandosi nelle gelide acque del fiume Adda. In via Parini, nel pub ormai chiuso da moltissimi anni, entrano due giovani già vistosamente alticci. Si accendono diverbi con i clienti e la proprietaria, fino a quando arriva un giovane che si spaccia per un carabiniere in borghese, accompagnato da altri compagni. Inevitabile la scazzottata. Vola di tutto nel pub, botte da orbi. Finalmente arrivano i carabinieri veri ma il sedicente militare e gli amici sono fuggiti. I due ubriachi dopo la visita al Ps finiscono in cella e il giorno successivo sono condannati a 4 mesi e 20 giorni. Un'ora dopo la sentenza l'auto della titolare prende fuoco. Incendio doloso diranno gli investigatori. A Sirtori, infine, singolare rapina: due giovani a bordo di una Golf speronano l'auto di una donna, poi quando scendono per scambiarsi i dati delle rispettive assicurazioni uno dei due estrae la pistola e rapina la poveretta di pelliccia collier braccialetti e anelli. Bottino almeno 5 milioni di lire.
 

Mario Gallina


A Merate è ancora la Dc a tenere banco. Ricordate gli attacchi di immobilismo rivolti allo scudocrociato comunale retto da Giacomo Romerio a opera del Pci? Ebbene il partito sotto la guida di Mario Gallina si era ritirato a Sabbioncello per una giornata di meditazione. Da quel ritiro è uscito un programma quinquennale da far tremare i polsi. Basta citare le opere pubbliche previste: un bocciodromo sull'area ex Catenificio (mai realizzato), il campo di calcio a Cassina, la palestra a Pagnano e la nuova sede dei vigili del fuoco, una pista di atletica e la piscina scoperta in via Matteotti. Nel tempo quasi tutto si riuscirà a realizzare.

Continua/33
Articoli correlati:
24.11.2015 - Accadeva 30 anni fa/32, 1 – 15 novembre: fazioni Dc in lotta Merate spende 700 milioni nei giochi, rapinatori instancabili
03.11.2015 - Accadeva 30 anni fa/31, 16-30 ottobre: rapine in villa e poste. A Merate alloggi per anziani, il Municipio in Villa Confalonieri
25.10.2015 - 30 anni fa/30: 15 ottobre, presentato il progetto della Radiologia. Allo studio la Riserva Lago di Sartirana. In piazza tornano i 'Piatej'
18.10.2015 - 30 anni fa/29, 30 settembre: dal Festivalbar a Merate, i Righeira. I primi 100 giorni di Romerio. Marinari e l’assistenza ai terminali
10.09.2015 - 30 anni fa/28, 10 settembre: Anna Oxa e Casadei alle ''Piramidi''. Grandi successi, zero polemiche e un’ottima lezione da imparare
11.08.2015 - 30 anni fa/27: quando a organizzare ''eventi'' erano Dc, Pci, Psi i protagonisti erano Oxa, Ruggeri, Bennato, Nomadi, Pooh, Berté
28.07.2015 - 30 anni fa/26: Merate ha il maggior inquinamento atmosferico dell’intera provincia di Como. All’Ussl 14 arriva Sandro Cesana
11.07.2015 - 30 anni fa/25: ZTL a Merate, domanda, e se tornassero le auto? A vent’anni dalla chiusura del centro cresce l’istanza di riaprire
01.07.2015 - 30 anni fa/24, 25 giugno: Mirjana Vasilj lomagnese d’adozione dice di aver visto la Madonna a Medjugorie. E’ l’inizio del mito
23.06.2015 - 30 anni fa/23, 18 giugno: Romerio è il ''settimo re'' di Merate. Se ne vanno a distanza di 48 ore due sorelle molto conosciute
16.06.2015 - 30 anni fa/22, 11 giugno: il meratese cancella la scala mobile. Salta l’ultimo diaframma, la galleria per il raddoppio è aperta
10.06.2015 - 30 anni fa/21, 4 giugno: Romerio nomina la giunta a Merate. Il drammatico racconto dei testimoni della tragedia ''Heysel''
04.06.2015 - 30 anni fa/20, 29 maggio: a Merate si scelgono gli assessori. Cernusco è un cantiere con ''Merate Green'' e via Donizetti
27.05.2015 - 30 anni fa/19, 22 maggio: vinte le elezioni la Dc vara un piano di investimenti per CC e VF. Albani, 'Il municipio in piazza Eroi'
17.05.2015 - 30 anni fa/18, 15 maggio: la Dc stravince in tutta la Brianza. Merate vota Romerio. Confermati quasi tutti i sindaci uscenti
14.05.2015 - 30 anni fa/17, 8 maggio: 2 miliardi da Rusca per la nuova piastra radiologica. Tutto è pronto alla vigilia delle elezioni
05.05.2015 - 30 anni fa/16, 29 aprile: prosegue con successo il festival del teatro di Pagnano. A Vimercate si inaugura lo svincolo
29.04.2015 - 30 anni fa/15, 22 aprile: 20 comuni al voto, 1.500 candidati. A fuoco il canneto di Brivio, 2300 trote morte nel ''Tolsera''
25.04.2015 - 30 anni fa/14, 15 aprile: ben 8 partiti presentano i candidati. A Osnago ''salta'' il depuratore. La 6° volta per Teatro e Fiera
19.04.2015 - 30 anni fa/13, 8 aprile: la Dc presenta la lista dei candidati e punta alla maggioranza assoluta. Si inaugurano le case Coop.
14.04.2015 - 30 anni fa/12 - 2 aprile: a Merate la DC candida Romerio. La malavita alza il tiro: rapina a mano armata in una villa
01.04.2015 - Accadeva 30 anni fa/11, 29 marzo: la ''Camuzzi'' chiude la cassa. E Giuseppe Ghezzi terminava il suo decennio di primo cittadino
24.03.2015 - 30 anni fa/10, 21 marzo: il giovane ministro Goria a Lecco. L’usl progetta la Radiologia e la Psichiatria. Spesa 5 miliardi
16.03.2015 - 30 anni fa/9, 14 marzo: esplode il televisore, donna morta. 26enne perde la vita in auto. E dalla torre cadono mattoni
09.03.2015 - 30 anni fa/8, 9 marzo: malavita scatenata, rapinati orefice e banca. Un’orribile morte. Sindaco, si fa il nome Romerio
03.03.2015 - 30 anni fa/7, 2 marzo: via al condono edilizio, scontro per i rifiuti nel Parco, Marta Casiraghi top manager del petrolio
24.02.2015 - 30 anni fa/6, 21 febbraio: i carri di carnevale invadono i paesi Un primato per l’ospedale mentre le trivelle bucano la collina
17.02.2015 - 30 anni fa/5, 14 febbraio: si incendia lo scontro sulla ''L. 194''. Intanto via agli espropri delle aree per il raddoppio ferroviario
08.02.2015 - 30 anni fa/4, 5 febbraio: Merate inizia la campagna elettorale. Assaltati 4 negozi di casalinghi, 1000 in piazza contro l’aborto
26.01.2015 - 30 anni fa/3, 25 gennaio: bilancio pesante per il grande gelo La bufera non ferma la ''mala'', rapinata gioielleria a Paderno
15.01.2015 - 30 anni fa/2, 20 gennaio: neve fino a 80 cm. e freddo a – 10°. Il maltempo record paralizza la Brianza. Il lago diventa riserva
06.01.2015 - 30 anni fa/1, 8 gennaio: 'vicenda' Gritti, Sandro ''gatin'', toro in fuga e primi nati, furto in canonica e una nevicata da record
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco