Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 299.805.079
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/05/2019

Merate: 20 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 15 µg/mc
Scritto Lunedì 28 settembre 2015 alle 18:20

Airuno: taglio del nastro per la casetta dell'acqua

È stata inaugurata nella mattinata di sabato 26 settembre la tanto attesa casa dell'acqua ubicata nel parcheggio vicino all'oratorio di Airuno.
Alla cerimonia, oltre alle autorità comunali, erano presenti tutti i bambini delle scuole elementari e medie del paese che hanno potuto incollare su appositi cartelloni delle gocce colorate e dei pensieri riguardanti uno dei beni più preziosi, l'acqua.


Ad aprire l'inaugurazione è stato un breve discorso del vicesindaco Giovanni Ravasi che ha spiegato l'importanza di questo nuovo servizio: "Finalmente anche Airuno ha la sua Casa dell'acqua, questa promessa fatta dalla nostra giunta è stata mantenuta. Questa costruzione può essere anche vista come un punto di incontro per la nostra comunità che incrociandosi qui può socializzare con altri. Oggi abbiamo la fortuna di avere con noi i ragazzi delle scuole elementari e medie che, grazie al lavoro svolto, riceveranno una tessera con 10 litri di acqua in omaggio."

Italo Panzeri, Don Ruggero, Giovanni Ravasi, Adele Gatti, Enrico Acquati


Successivamente ha spiegato il funzionamento della "Casa" il direttore dell'IMPSA, società che ha installato il macchinario, Roberto Pozzoni: "Come società garantiamo il 100% di igiene all'interno della struttura. Sotto al parcheggio sono presenti tubature che portano l'acqua ad i rubinetti e la mantengono fresca in qualsiasi momento; se pensate a grandi cisterne con acqua ferma sbagliate perché tutto questo porta contaminazioni. Garantiamo inoltre una sorveglianza sia all'interno che all'esterno del macchinario che, grazie ad un collegamento con la nostra centrale, ci permetterà di intervenire in modo tempestivo in caso di malfunzionamenti o manutenzioni ai filtri."

In seguito è intervenuto anche il sindaco Adele Gatti che, dopo aver letto alcuni messaggi dei ragazzi delle scuole medie, ha voluto ringraziare lo storico fotografo di Airuno Alfredo Meregalli: "Ringrazio tutti i cittadini per essere qui in questa giornata importante. Voglio ringraziare il nostro fotografo Alfredo per l'immagine presente sulla fiancata dell'impianto, è davvero emozionante vedere il fiume Adda che sembra scorrere all'interno del nostro santuario della Rocchetta, mi complimento per l'opera."

Al centro la maestra Sandra Longhi

L'inaugurazione è poi proseguita con la benedizione della "Casa" da parte del nuovo parroco Don Ruggero e il taglio del nastro avvenuto per mano dell'ex professoressa andata in pensione nell'anno scolastico appena concluso e dopo ben 30 anni di servizio presso l'istituto secondario di Airuno Sandra Longhi che ha ricevuto inoltre diversi riconoscimenti oltre ad una speciale poesia scritta dalla voce storica del paese Carlo Gilardi.

C.D.G.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco