Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.014.263
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Martedì 28 luglio 2015 alle 16:31

30 anni fa/26: Merate ha il maggior inquinamento atmosferico dell’intera provincia di Como. All’Ussl 14 arriva Sandro Cesana

Le settimane centrali di luglio sono caratterizzate ancora dall'inquinamento atmosferico. Le prime centraline posizionate sul territorio della provincia di Como (Lecco dovrà attendere altri dieci anni prima di diventare provincia autonoma) segnalano che il picco di inquinamento atmosferico si registra proprio a Merate. I tecnici comaschi avevano stilato una classifica dei fattori inquinanti individuando come dato medio 10. Ebbene Merate faceva segnare 24. Seguita da Como con 14. I paesi con migliore punteggio si confermano Varenna e Cassina Rizzardi. La centralina volante era stata piazzata nei pressi dell'itc Viganò. Questi dati allarmanti indussero poi la provincia di Como a realizzare cinque basi e quattro sottostazioni per monitorare il territorio con strumenti di ultima generazione. Intanto a Merate, per buona misura, anche l'acqua della fontana di Novate veniva giudica non potabile per la presenza di colonbatteri. La fontana, alimentata dalla fonte Regina che sgorga alle spalle dell'ospedale poteva essere utilizzata soltanto dopo adeguata bollitura.

La fontana di Novate

Si concludeva invece con il rilascio dell'ostaggio, L.C. di Olginate, allora quattordicenne, il rapimento che aveva fatto tenere il fiato sospeso a tutta una comunità. I carabinieri stavano braccando i rapinatori che per riuscire a fuggire avevano liberato il ragazzo. Un rapimento anomalo, scriveva la stampa locale dell'epoca. Rapito qualche giorno prima il ragazzo era stato abbandonato in stato di semi incoscienza su un prato. Aveva raggiunto un'abitazione incontrando una signora per strada che poi aveva chiamato genitori e militari. Le indicazioni del giovane sarebbero poi servite ai carabinieri per identificare la banda dedita più alle estorsioni che ai rapimenti.

Ma l'escalation della malavita non conosceva soste neppure nel luglio del 1985: in pochi giorni venivano messe a segno tre rapine a mano armata, ai danni dei supermercati Brianzoli di Barzanò, di una coppietta che si era appartata a Olgiate su un'alfetta 2000 e del titolare dell'IP di Osnago.


Lomagna dà l'estremo saluto a don Alfonso Ferraresi, 64 anni, nativo di Porlezza, parroco del paese per 25 anni.

Don Alfonso Ferraresi

In festa anche Pagnano per i 25 anni di episcopato di  mons. Antonio Fustella, nativo della frazione di Merate. Intanto dal Consiglio comunale giunge la prima dimissione: Arturo Comotti, unico esponente del Partito Liberale Italiano lascia a soli due mesi dall'elezione. Gli subentrerà lo spumeggiante avvocato Vico Fresia. E pure il Coro la Torre è in festa: il suo maestro Giuseppe Caldirola ha conseguito la laurea con pieni voti in Medicina e Chirurgia. Prenderà poi la specializzazione in Ortopedia e tuttora è una delle colonne del reparto ortopedico del San Leopoldo Mandic.

Monsignor Antonio Fustella, Arturo Comotti, Vico Fresia, Giuseppe Caldirola

Due grandi iniziative decollano in quelle settimane: i restauri della "Cappelletta" di Osnago e del santuario della "madonna del Carmelo" di Montevecchia. In entrambi i casi si mobilitano comitati spontanei di cittadini per raccogliere i fondi e per realizzare parte dei lavori.

La cappelletta di Osnago e il santuario di Montevecchia
 
Il mondo dello sport è attraversato da polemiche roventi. L'A.S. Merate registra le dimissioni del presidente della pallavolo Giampiero Balbis e del vice presidente dell'associazione Andrea Colombo, mentre all'0ratorio don Domenico Rota, giovanissimo coadiutore, avvia le pratiche per fare iscrivere le "sue" squadre al Csi. Dura la replica del presidente dell'A.S. Merate calcio Attilio Biondi. Gioisce solo il ciclismo femminile con Imelda Chiappa e Roberta Bonanomi, portacolori dell'A.S. Merate cantine Pirovano al Tour de France.

All'Ussl 14 arriva Sandro cesana. Dc e Psi non hanno trovato l'accordo per cui i socialisti rimettono le deleghe anche nelle altre due Ussl di Lecco e Bellano. Ma ci pensa Giacomo Molteni, responsabile dei servizi socio-assistenziali a gettare acqua sul fuoco: è solo una questione di tempo, spiega. Troveremo l'accordo e i due partiti torneranno a lavorare assieme. Infatti Molteni assumerà la carica di vice presidente dell'Ussl ma non senza qualche "sgambetto" che vedremo più avanti. Per il momento la carica più alta, il successore di Luigi Zappa, va a Sandro Cesana da Brivio. Che all'ospedale lascerà una eredità davvero di grandissimo rilievo.

Sandro Cesana e Giacomo Molteni

In 15 giorni due suicidi dal ponte San Michele, un giovane di Camparada e un pensionato monzese. Le ricerche dei corpi dureranno diversi giorni.

In casa A.S. Merate si trova la "quadra" attorno al nome di Enzo Sala che assume la carica di presidente della sezione pallavolo lasciata libera dal dimissionario Giampiero Balbis. Nel calcio si registra il passaggio dal Merate al Lecco del bomber Amedeo Bonfanti.

Giampiero Balbis, Amedeo Bonfanti ed Enzo Sala


26/continua
Articoli correlati:
11.07.2015 - 30 anni fa/25: ZTL a Merate, domanda, e se tornassero le auto? A vent’anni dalla chiusura del centro cresce l’istanza di riaprire
01.07.2015 - 30 anni fa/24, 25 giugno: Mirjana Vasilj lomagnese d’adozione dice di aver visto la Madonna a Medjugorie. E’ l’inizio del mito
23.06.2015 - 30 anni fa/23, 18 giugno: Romerio è il ''settimo re'' di Merate. Se ne vanno a distanza di 48 ore due sorelle molto conosciute
16.06.2015 - 30 anni fa/22, 11 giugno: il meratese cancella la scala mobile. Salta l’ultimo diaframma, la galleria per il raddoppio è aperta
10.06.2015 - 30 anni fa/21, 4 giugno: Romerio nomina la giunta a Merate. Il drammatico racconto dei testimoni della tragedia ''Heysel''
04.06.2015 - 30 anni fa/20, 29 maggio: a Merate si scelgono gli assessori. Cernusco è un cantiere con ''Merate Green'' e via Donizetti
27.05.2015 - 30 anni fa/19, 22 maggio: vinte le elezioni la Dc vara un piano di investimenti per CC e VF. Albani, 'Il municipio in piazza Eroi'
17.05.2015 - 30 anni fa/18, 15 maggio: la Dc stravince in tutta la Brianza. Merate vota Romerio. Confermati quasi tutti i sindaci uscenti
14.05.2015 - 30 anni fa/17, 8 maggio: 2 miliardi da Rusca per la nuova piastra radiologica. Tutto è pronto alla vigilia delle elezioni
05.05.2015 - 30 anni fa/16, 29 aprile: prosegue con successo il festival del teatro di Pagnano. A Vimercate si inaugura lo svincolo
29.04.2015 - 30 anni fa/15, 22 aprile: 20 comuni al voto, 1.500 candidati. A fuoco il canneto di Brivio, 2300 trote morte nel ''Tolsera''
25.04.2015 - 30 anni fa/14, 15 aprile: ben 8 partiti presentano i candidati. A Osnago ''salta'' il depuratore. La 6° volta per Teatro e Fiera
19.04.2015 - 30 anni fa/13, 8 aprile: la Dc presenta la lista dei candidati e punta alla maggioranza assoluta. Si inaugurano le case Coop.
14.04.2015 - 30 anni fa/12 - 2 aprile: a Merate la DC candida Romerio. La malavita alza il tiro: rapina a mano armata in una villa
01.04.2015 - Accadeva 30 anni fa/11, 29 marzo: la ''Camuzzi'' chiude la cassa. E Giuseppe Ghezzi terminava il suo decennio di primo cittadino
24.03.2015 - 30 anni fa/10, 21 marzo: il giovane ministro Goria a Lecco. L’usl progetta la Radiologia e la Psichiatria. Spesa 5 miliardi
16.03.2015 - 30 anni fa/9, 14 marzo: esplode il televisore, donna morta. 26enne perde la vita in auto. E dalla torre cadono mattoni
09.03.2015 - 30 anni fa/8, 9 marzo: malavita scatenata, rapinati orefice e banca. Un’orribile morte. Sindaco, si fa il nome Romerio
03.03.2015 - 30 anni fa/7, 2 marzo: via al condono edilizio, scontro per i rifiuti nel Parco, Marta Casiraghi top manager del petrolio
24.02.2015 - 30 anni fa/6, 21 febbraio: i carri di carnevale invadono i paesi Un primato per l’ospedale mentre le trivelle bucano la collina
17.02.2015 - 30 anni fa/5, 14 febbraio: si incendia lo scontro sulla ''L. 194''. Intanto via agli espropri delle aree per il raddoppio ferroviario
08.02.2015 - 30 anni fa/4, 5 febbraio: Merate inizia la campagna elettorale. Assaltati 4 negozi di casalinghi, 1000 in piazza contro l’aborto
26.01.2015 - 30 anni fa/3, 25 gennaio: bilancio pesante per il grande gelo La bufera non ferma la ''mala'', rapinata gioielleria a Paderno
15.01.2015 - 30 anni fa/2, 20 gennaio: neve fino a 80 cm. e freddo a – 10°. Il maltempo record paralizza la Brianza. Il lago diventa riserva
06.01.2015 - 30 anni fa/1, 8 gennaio: 'vicenda' Gritti, Sandro ''gatin'', toro in fuga e primi nati, furto in canonica e una nevicata da record
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco