Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.897.143
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 19/06/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 21 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 20 µg/mc
Scritto Mercoledì 01 luglio 2015 alle 15:54

30 anni fa/24, 25 giugno: Mirjana Vasilj lomagnese d’adozione dice di aver visto la Madonna a Medjugorie. E’ l’inizio del mito

L'ultima settimana del mese di giugno del 1985 si apre con l'elezione di Francesco Cossiga a presidente della Repubblica. Eletto il 24 giugno a soli 57 anni è il più giovane degli otto presidenti che si sono alternati nella carica di primo italiano, dal dopoguerra. Per lui è bastato un solo scrutinio. Forlani, Fanfani, Andreotti, Zaccagnini, uno dopo l'altro le illustri candidature sono state impallinate prima ancora che deputati e senatori mettessero la scheda nell'urna. Cossiga, già ministro dell'Interno all'epoca del sequestro Moro era stato anche il più giovane sottosegretario. Finì anzitempo dopo mesi di "picconate".

Francesco Cossiga

Nel meratese però ci sono altre storie a catturare l'attenzione: dall'anonimato di una palazzina di Lomagna balza sotto i riflettori dei media locali e nazionali Mirjana Vasilj Zuccarini. In paese vive da 18 anni ma è nativa della Jugoslavia e, assicura, è una delle prime fedeli ad aver visto chiaramente la Madonna a Medjugorie. Le cronache dell'epoca riportano le sue dichiarazioni così: "La Regina della pace appariva a me e a tutti i presenti raccomandandoci di pregare e digiunare per riconciliare gli uomini a Dio...". Mirjana diventerà famosa tenendo conferenze un po' ovunque. Ma il mistero di Medjugorie resta tale, soprattutto ora che la Chiesa di papa Bergoglio mostra assai più scetticismo del passato su queste "apparizioni".

Mirjana Vasilj Zuccarini

In tema di sanità si registra lo scontro (ma che spesso è solo di facciata) tra Dc e Psi per la scelta del presidente dell'Ussl 14 di Merate in sostituzione del dimissionario Luigi Zappa. La Dc punta su Sandro Cesana di Brivio, il Psi di Pierluigi Polverari, vuole quanto meno essere interpellato, e, naturalmente, la vice presidenza.

Pierluigi Polverari

Dal mondo dell'economia giunge una notizia dolorosa, anche se non inattesa: la gloriosa Tessitura "G.B. Galimberti e Figli Spa" di Osnago ha presentato domanda di ammissione al concordato preventivo. L'azienda è in crisi da qualche anno e ha sfruttato gli ammortizzatori sociali. Ma si parla di una massa complessiva di impegni superiore a 8 miliardi di lire per cui ai creditori privilegiati andrà il 100% (tra questi 800 milioni di lire alle maestranze) e il 40% ai chirografari. Difficile proseguire senza nuovi imprenditori in grado di iniettare liquidità per il necessario rinnovo tecnologico degli impianti.

Lo stablimento della tessitura Galimberti

A Missaglia serata molto intensa con padre Davide Maria Turoldo che incontra i ragazzi delle scuole medie e i professori parlando loro dell'importanza fondamentale della pace, rievocando i periodi bui della seconda guerra mondiale.

Padre Davide Turoldo e Fausto Casati

A Casatenovo, non senza un lungo travaglio, Giovanni Maldini riesce finalmente a varare la sua Giunta. Entra anche Fausto Casati, ex sindaco, come assessore ai lavori pubblici. Proprio il suo ingresso come assessore era stato duramente contestato da alcuni consiglieri. Entra anche la signora Carla Mocchetti Vismara, come titolare dei servizi sociali, esponente di una delle famiglie più note del casatese.
 

Mezza Brianza si trasferisce allo stadio Meazza per il concerto del "boss". Settantamila persone, un impeccabile servizio d'ordine per evitare la tragedia di Bruxelles, e sugli spalti gli striscioni con la scritta "Born to run with you", nato per correre con te, il mantra di Bruce Springsteen. Un concerto memorabile: puntuale alle 19,30 partono i latrati della chitarra di Nils Logfren. Poi come d'abitudine irrompe di corsa sul palco il Boss. Alle 22,40 si spengono le luci ma la folla reclama il bis. Tutto si riaccende e Springsteen attacca con la mitica "Born to run". "Vogliamo il mondo, e lo vogliamo ora".

24/continua

Articoli correlati:
23.06.2015 - 30 anni fa/23, 18 giugno: Romerio è il ''settimo re'' di Merate. Se ne vanno a distanza di 48 ore due sorelle molto conosciute
16.06.2015 - 30 anni fa/22, 11 giugno: il meratese cancella la scala mobile. Salta l’ultimo diaframma, la galleria per il raddoppio è aperta
10.06.2015 - 30 anni fa/21, 4 giugno: Romerio nomina la giunta a Merate. Il drammatico racconto dei testimoni della tragedia ''Heysel''
04.06.2015 - 30 anni fa/20, 29 maggio: a Merate si scelgono gli assessori. Cernusco è un cantiere con ''Merate Green'' e via Donizetti
27.05.2015 - 30 anni fa/19, 22 maggio: vinte le elezioni la Dc vara un piano di investimenti per CC e VF. Albani, 'Il municipio in piazza Eroi'
17.05.2015 - 30 anni fa/18, 15 maggio: la Dc stravince in tutta la Brianza. Merate vota Romerio. Confermati quasi tutti i sindaci uscenti
14.05.2015 - 30 anni fa/17, 8 maggio: 2 miliardi da Rusca per la nuova piastra radiologica. Tutto è pronto alla vigilia delle elezioni
05.05.2015 - 30 anni fa/16, 29 aprile: prosegue con successo il festival del teatro di Pagnano. A Vimercate si inaugura lo svincolo
29.04.2015 - 30 anni fa/15, 22 aprile: 20 comuni al voto, 1.500 candidati. A fuoco il canneto di Brivio, 2300 trote morte nel ''Tolsera''
25.04.2015 - 30 anni fa/14, 15 aprile: ben 8 partiti presentano i candidati. A Osnago ''salta'' il depuratore. La 6° volta per Teatro e Fiera
19.04.2015 - 30 anni fa/13, 8 aprile: la Dc presenta la lista dei candidati e punta alla maggioranza assoluta. Si inaugurano le case Coop.
14.04.2015 - 30 anni fa/12 - 2 aprile: a Merate la DC candida Romerio. La malavita alza il tiro: rapina a mano armata in una villa
01.04.2015 - Accadeva 30 anni fa/11, 29 marzo: la ''Camuzzi'' chiude la cassa. E Giuseppe Ghezzi terminava il suo decennio di primo cittadino
24.03.2015 - 30 anni fa/10, 21 marzo: il giovane ministro Goria a Lecco. L’usl progetta la Radiologia e la Psichiatria. Spesa 5 miliardi
16.03.2015 - 30 anni fa/9, 14 marzo: esplode il televisore, donna morta. 26enne perde la vita in auto. E dalla torre cadono mattoni
09.03.2015 - 30 anni fa/8, 9 marzo: malavita scatenata, rapinati orefice e banca. Un’orribile morte. Sindaco, si fa il nome Romerio
03.03.2015 - 30 anni fa/7, 2 marzo: via al condono edilizio, scontro per i rifiuti nel Parco, Marta Casiraghi top manager del petrolio
24.02.2015 - 30 anni fa/6, 21 febbraio: i carri di carnevale invadono i paesi Un primato per l’ospedale mentre le trivelle bucano la collina
17.02.2015 - 30 anni fa/5, 14 febbraio: si incendia lo scontro sulla ''L. 194''. Intanto via agli espropri delle aree per il raddoppio ferroviario
08.02.2015 - 30 anni fa/4, 5 febbraio: Merate inizia la campagna elettorale. Assaltati 4 negozi di casalinghi, 1000 in piazza contro l’aborto
26.01.2015 - 30 anni fa/3, 25 gennaio: bilancio pesante per il grande gelo La bufera non ferma la ''mala'', rapinata gioielleria a Paderno
15.01.2015 - 30 anni fa/2, 20 gennaio: neve fino a 80 cm. e freddo a – 10°. Il maltempo record paralizza la Brianza. Il lago diventa riserva
06.01.2015 - 30 anni fa/1, 8 gennaio: 'vicenda' Gritti, Sandro ''gatin'', toro in fuga e primi nati, furto in canonica e una nevicata da record
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco