Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 294.078.644
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/03/2019

Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Mercoledì 10 giugno 2015 alle 08:30

30 anni fa/21, 4 giugno: Romerio nomina la giunta a Merate. Il drammatico racconto dei testimoni della tragedia ''Heysel''

La prima settimana di giugno si apre con la fumata bianca da villa Confalonieri. La Giunta Romerio è fatta, Gallina ha trovato la quadra anche se ha dovuto cedere sul "no" all'assunzione di un dicastero da parte di coloro che già rivestono ruoli in aziende o enti pubblici. Antonio Cova, presidente del consorzio acquedotto resta fuori ma Laura Crippa, omologa al consorzio asili nido entra in Giunta.

Mario Gallina e Antonio Cova

La squadra del sindaco Giacomo Romerio è composta da: Giovanni Battista Albani, vice sindaco e lavori pubblici; Luigi Zappa, pubblica istruzione; Laura Crippa, servizi sociali; Andrea Colombo, sport, cultura, tempo libero e commercio; Ercole Redaelli, bilancio; Roberto Gallasso, urbanistica e edilizia privata. La decisione di Gallina non è senza polemiche: Cova resta fuori pur essendo il quarto classificato con 302 preferenze mentre entra in Giunta l'avvocato Gallasso che di consensi personali ne ha raccolti "solo" 157. Gallina e Cova sono grandi amici ma il segretario Dc sceglie l'Avvocato. Forse perché di Brugarolo, una frazione altrimenti senza rappresentanti  oltre al consigliere Dante Dozio, tecnico del consorzio acquedotto.

Giovanni Battista Albani, Luigi Zappa, Laura Crippa, Andrea Colombo, Ercole Redaelli e Roberto Gallasso
 

La cronaca, anche locale, in quei giorni, però, è tutta per la tragedia dell'Heysel, lo stadio di Bruxelles dove per la finalissima della coppa campioni si sfidano Juventus e Liverpool. Per la follia di un gruppo di tifosi negli spalti si scatena il finimondo: migliaia di persone fuggono verso le uscite, calpestando i più deboli, donne e bambini. Spaventoso il bilancio finale della notte di follia del 29 maggio 1985: 39 morti di cui 32 italiani e 600 feriti in modo più o meno grave. Dal meratese erano partiti i pullman alla volta di Bruxelles dalle roccaforti bianconere: Paderno, Missaglia, Oggiono, Veduggio. Il racconto dei tifosi ancora sotto choc al rientro è da brividi. Fabio Frigerio, allora 24enne confessa al settimanale cittadino: pregavo il Signore mentre mi passavano sulla testa. Andrea Ghezzi racconta di come, grazie alla sua corporatura molto robusta ha fatto da scudo umano a una donna col suo bambino già finiti a terra entrambi, salvandoli da morte certa. Tante vittime, tanti eroi rimasti senza nome.

Gli elettori, intanto, si preparano a un'altra chiamata alle urne: c'è il referendum sulla scala mobile: mantenere o abolire il meccanismo di adeguamento automatico dei salari al variare dei prezzi al consumo? A una settimana dal referendum Luigi Lucchini allora presidente di Confindustria dà la disdetta unilaterale. La campagna si infiamma anche nei paesi.

La cronaca di Merate registra il successo dell'iniziativa della proLoco "Pizza in piazza", sabato e domenica dalle 19 alle 23. Piove il sabato ma la distribuzione di pizze non si ferma. Piazza Prinetti gremita e a fine manifestazione si contano le porzioni distribuite: più di 800.

Il festival del teatro di Pagnano chiude i battenti con la compagnia "Ca' nostra" di Cusano Milanino. La giuria ora si prende qualche giorno per assegnare i premi.

Nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Hoè si sposa il capogruppo del Pci Ambrogio Sala, già trent'anni fa punto di riferimento della politica meratese. Sala abita in una villetta dietro l'ospedale. Si trasferirà dopo il matrimonio con Alessandra Colombo, avvocato.

Ambrogio Sala e Alessandra Colombo

Nel territorio la cronaca registra la fallita rapina alla Banca Briantea di Lomagna. Drammatica la sequenza dei fatti: un impiegato è stato aggredito all'ingresso della banca e malmenato per costringere il collega che stava all'interno ad aprire le porte. Ma quest'ultimo ha chiamato i carabinieri che allora avevano la stazione a Missaglia. Intuito ciò che stava accadendo i banditi sono fuggiti.

Montevecchia è in festa per la consacrazione a sacerdote del giovane don Bruno Maggioni; festa anche ad Airuno per i vent'anni di parrocchia del sessantenne don Giuseppe Sironi. A Imbersago, intanto, la maggioranza uscita dalle elezioni riconferma la fiducia a Giovanni Villa, già sindaco uscente del paese.

Continua/21
Articoli correlati:
27.05.2015 - 30 anni fa/19, 22 maggio: vinte le elezioni la Dc vara un piano di investimenti per CC e VF. Albani, 'Il municipio in piazza Eroi'
17.05.2015 - 30 anni fa/18, 15 maggio: la Dc stravince in tutta la Brianza. Merate vota Romerio. Confermati quasi tutti i sindaci uscenti
14.05.2015 - 30 anni fa/17, 8 maggio: 2 miliardi da Rusca per la nuova piastra radiologica. Tutto è pronto alla vigilia delle elezioni
05.05.2015 - 30 anni fa/16, 29 aprile: prosegue con successo il festival del teatro di Pagnano. A Vimercate si inaugura lo svincolo
29.04.2015 - 30 anni fa/15, 22 aprile: 20 comuni al voto, 1.500 candidati. A fuoco il canneto di Brivio, 2300 trote morte nel ''Tolsera''
25.04.2015 - 30 anni fa/14, 15 aprile: ben 8 partiti presentano i candidati. A Osnago ''salta'' il depuratore. La 6° volta per Teatro e Fiera
19.04.2015 - 30 anni fa/13, 8 aprile: la Dc presenta la lista dei candidati e punta alla maggioranza assoluta. Si inaugurano le case Coop.
14.04.2015 - 30 anni fa/12 - 2 aprile: a Merate la DC candida Romerio. La malavita alza il tiro: rapina a mano armata in una villa
01.04.2015 - Accadeva 30 anni fa/11, 29 marzo: la ''Camuzzi'' chiude la cassa. E Giuseppe Ghezzi terminava il suo decennio di primo cittadino
24.03.2015 - 30 anni fa/10, 21 marzo: il giovane ministro Goria a Lecco. L’usl progetta la Radiologia e la Psichiatria. Spesa 5 miliardi
16.03.2015 - 30 anni fa/9, 14 marzo: esplode il televisore, donna morta. 26enne perde la vita in auto. E dalla torre cadono mattoni
09.03.2015 - 30 anni fa/8, 9 marzo: malavita scatenata, rapinati orefice e banca. Un’orribile morte. Sindaco, si fa il nome Romerio
03.03.2015 - 30 anni fa/7, 2 marzo: via al condono edilizio, scontro per i rifiuti nel Parco, Marta Casiraghi top manager del petrolio
24.02.2015 - 30 anni fa/6, 21 febbraio: i carri di carnevale invadono i paesi Un primato per l’ospedale mentre le trivelle bucano la collina
17.02.2015 - 30 anni fa/5, 14 febbraio: si incendia lo scontro sulla ''L. 194''. Intanto via agli espropri delle aree per il raddoppio ferroviario
08.02.2015 - 30 anni fa/4, 5 febbraio: Merate inizia la campagna elettorale. Assaltati 4 negozi di casalinghi, 1000 in piazza contro l’aborto
26.01.2015 - 30 anni fa/3, 25 gennaio: bilancio pesante per il grande gelo La bufera non ferma la ''mala'', rapinata gioielleria a Paderno
15.01.2015 - 30 anni fa/2, 20 gennaio: neve fino a 80 cm. e freddo a – 10°. Il maltempo record paralizza la Brianza. Il lago diventa riserva
06.01.2015 - 30 anni fa/1, 8 gennaio: 'vicenda' Gritti, Sandro ''gatin'', toro in fuga e primi nati, furto in canonica e una nevicata da record
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco