Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 282.874.013
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/11/2018

Merate: 14 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 17 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Lunedì 07 aprile 2014 alle 15:48

Osnago: all'Arci presentata la graphic novel su Carlo Giuliani

Domenica pomeriggio, presso l'Arci 'La Loco' di Osnago, è stato presentato il libro a fumetti 'Carlo Giuliani, il ribelle di Genova' edito da BeccoGiallo Editore (176 pagine, brossura, b/n), alla presenza dei due autori: Francesco Barilli (sceneggiatura) e Manuel De Carli (disegni). All'incontro sarebbe dovuta essere presente anche Haidi Gaggio Giuliani, madre di Carlo, che per motivi di salute ha dovuto annullare l'impegno.

Da sinistra Manuel De Carli, Elisa Mandelli e Francesco Barilli

“L'omicidio di Carlo Giuliani
– ha spiegato Francesco Barilli - è l'unico fatto grave di Genova che non sia entrato in un aula di tribunale. E inoltre Carlo è l'unico che non ha potuto dire la propria opinione in merito a quanto accaduto. E sappiamo che se ne sono dette tante. Con questo fumetto abbiamo voluto provare a uscire da quella dimensione spazio temporale – le 17:27 del 20 luglio 2001 in Piazza Alimonda a Genova – in cui la vicenda di Carlo Giuliani rischia di rimanere cristallizzata. Abbiamo raccolto le testimonianza di chi lo ha amato, ovvero Haidi, Giuliano ed Elena Giuliani, per provare a spiegare che Carlo non è affatto quel violento che le immagini e le cronache relative ai fatti di Genova hanno provato a suggerire che fosse.

Non era nemmeno un tossicodipendente. Si è solo fatto qualche canna in un determinato periodo della sua vita. Parlava inglese e francese, traduceva dal latino, scriveva poesie. Viveva con una donna e si occupava con amore del figlio di lei. E occorre considerare che la carica operata dalle forze dell'ordine sul corteo a cui stava partecipando Carlo Giuliani è stata dichiarata illegittima anche in tribunale. Era un corteo pacifico, aggredito senza una ragione. Crediamo che questo libro possa essere un valido strumento di riflessione per capire più a fondo una vicenda drammatica e complessa, che spesso polarizza le opinioni. Bene, invito alla lettura proprio chi non crede di poter cambiare idea riguardo la vicenda di Carlo Giuliani.”

Moderatrice della presentazione è stata Elisa Mandelli, segretaria del Circolo Arci 'La Loco'.
Per ulteriori informazioni: http://www.beccogiallo.org/shop/edizioni-beccogiallo/54-carlo-giuliani.html
M.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco