Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 296.849.740
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/04/2019

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Giovedì 10 giugno 2010 alle 16:14

Olgiate: il Molgoretta rimesso a nuovo dalla Protezione civile



Le erbacce e i rovi avevano ormai reso impossibile vederne il corso e rischiavano di rallentare il flusso dell’acqua. Il torrente Molgoretta a Olgiate è tornato ad essere visibile grazie all’intervento dei volontari della Protezione civile di Imbersago che, a seguito di una convenzione con il comune, stanno ripulendo le sponde del torrente lungo la Strada della Molgoretta, nei pressi della frazione di Mondonico.


Armati di tosaerba, corde e forconi e sfidando il primo caldo torrido, i volontari hanno ripulito i ripidi argini modificando letteralmente il volto del corso d’acqua e del terreno circostante. Il lavoro rientra nel progetto provinciale “Fiumi puliti”, che l’anno scorso ha visto la Protezione civile impegnata nella riqualificazione del torrente Calendone tra Calco e Olgiate.


“Se fatti con regolarità, una volta ogni due anni, questi interventi richiederebbero un lavoro e un costo nettamente inferiori” ha spiegato uno dei volontari. Grazie all’intervento della Protezione civile di Imbersago è ora possibile vedere il corso del Molgoretta, un torrente pulito che si snoda tra rocce in mezzo al verde di Olgiate Molgora.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco