Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.048.129
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Venerdì 06 luglio 2012 alle 18:14

Verderio I: variazioni al bilancio, punti luce e convenzione di protezione civile in aula


Nel corso del consiglio comunale di Verderio Inferiore, l'assise si è trovata a discutere su 6 punti tra cui le variazioni al bilancio di previsione dell'esercizio 2012. Dei 284mila euro di avanzo ne sono stati applicati 234.600. Tra il 2007 e il 2011 sono stati fatti degli interventi per il recupero dell'ICI degli anni pregressi (con particolare attenzione ad alcune aziende che avevano chiesto la rateizzazione). La destinazione del 5‰ al proprio comune da parte dei cittadini, ha portato in cassa 1.091,35 euro (dichiarazione 2010 su anno 2009). Si è trattato di 54 scelte, un numero inferiore rispetto all'anno precedente. Il contributo ambiente, a fronte dei controlli effettuati dalla Polizia locale sulle auto inquinanti e dalla Provincia sulle caldaie, ha portato 1.176 euro. Si ha un delta negativo di 11.493 euro per la cessione del diritto di superficie delle case a edilizia economico popolare mentre si deve registrare un più 2.135 euro per gli stipendi di segreteria. Anche l'ufficio tecnico ha comportato un aumento della spesa per 3.500 euro poiché il personale è passato da 18 a 24 ore settimanali.
10mila euro sono stati corrisposti al comune di Verderio Superiore per l'imbiancatura delle aule e la manutenzione del verde all'esterno della scuola. 121mila euro saranno impiegati per la revisione della pubblica illuminazione con la sostituzione delle attuali lampade al mercurio con quelle a LED. Si tratta di circa 170 punti luce di cui il comune diventerà proprietario, prevedendo un risparmio sia energetico che economico quantificato quest'ultimo nel 25% e con un piano di ammortamento indicativo in 6-7 anni e una manutenzione che dovrà essere decennale. 80mila euro infine saranno destinati per la realizzazione dei loculi al cimitero.
Le variazioni di bilancio sono state approvate con i voti della maggioranza e la contrarietà della minoranza rappresentata da Luciano Comedini, unico presente, che ha sottolineato come la spesa per la sostituzione dei 170 punti luce appaia particolarmente onerosa.
Al terzo punto (il primo erano i verbali) si è parlato dell'approvazione dell'appendice alla convenzione per la disciplina dei rapporti tra i comuni di Robbiate, Paderno, Imbersago, Verderio Inferiore e Superiore relativamente alla progettazione e realizzazione dei lavori di ampliamento dell'edificio di proprietà indivisa della scuola secondaria di primo grado. La decisione presa prevede che Robbiate si accollerà l'intervento mentre gli altri comuni parteciperanno alla spesa in base alla popolazione residente compresa tra 0 e 16 anni. Si è arriverà dunque allo scioglimento della convenzione con la definizione della quota per ciascun comune della parte di patrimonio che gli spetta e che finirà nel computo delle proprietà immobiliari. Il punto è stato approvato all'unanimità.
Nell'ottica di un percorso di fusione, si è proceduto ad approvare lo schema di convenzione tra Verderio Inferiore e Superiore per la gestione in forma associata dell'ufficio di segretario comunale, con Superiore quale capo convenzione. Anche in questo caso si è registrata l'unanimità.
Sarà il comune di Brivio a fare da capo convenzione per la gestione del servizio di protezione civile con Calco, Imbersago e Verderio Inferiore. Per l'occasione è stato stipulato un contratto di affitto per un capannone di 200 metri quadrati dove depositare tutte le attrezzature e le auto (tranne il mezzo che generalmente ogni comune ha in proprio). Il canone di affitto è di 9.600 euro all'anno di cui un terzo corrisposto dall'associazione e il resto tra i 4 comuni. Aula unanime al voto.
E' stata infine rettificata la delibera di consiglio relativa al programma di affidamento degli incarichi di studio, ricerca e consulenze per il triennio 2012-2014. Nel documento era infatti contenuto un errore che portava la spesa massima prevista a 1.396,93 euro. Il parametro corretto, invece, è di 3.180,37 euro calcolato quale 20% della spesa del 2009 che è stata di 15.901,85.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco