Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 302.047.541
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 10/06/2019

Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 21 µg/mc
Scritto Lunedì 10 ottobre 2011 alle 15:20

Brivio: la carica degli 800 all'edizione 2011 del Mangiangiro, 11km allietati da 6 portate

800 partecipanti e almeno un centinaio di volontari impiegati nei sei punti ristoro e lungo gli 11 chilometri del percorso: questi i numeri della quarta edizione della camminata enogastronomica “Mangiangiro” organizzata dall’associazione “Brivio Noi x Loro” nella giornata di domenica 9 ottobre.

L’iniziativa, il cui utile sarà destinato a scopo benefico, si è snodata, come ormai abitudine, tra Brivio, Imbersago  e Villa d’Adda seguendo un tracciato ormai ben collaudato, seppur con qualche minima differenza rispetto agli anni scorsi.

L’aperitivo, per esempio, non è stato servito sul Lungofiume ma in piazza del Lavoro, all’inizio della salita della Pellegrina che ha condotto i tantissimi aderenti alla camminata verso  la chiesetta della Madonna della Neve di Foppaluera e da li verso il maneggio “Amici Cavalli” dove i volontari hanno portato in tavola degli antipasti.

Il tour è poi proseguito toccando dapprima la frazione di Arlate di Calco e successivamente arrivando ai piedi della Madonna del Bosco. Proprio in quel punto, come segnalato dalla “mente” dell’iniziativa, Silvio Mazzoleni, si sono registrati gli unici piccoli problemini che hanno caratterizzato la manifestazione: “Abbiamo avuto difficoltà con gli attraversamenti della statale perché sono venuti a meno i volontari della Protezione Civile” ci ha spiegato soddisfatto, in ogni caso, dell’esito della camminata, sicuramente positivo e ben riconosciuto dai suoi partecipanti.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Le altre tappe sono state, poi, l’area polifunzionale di Imbersago dove è stato servito un bis di primi, la Colonia fluviale di Villa d’Adda raggiunta via traghetto per il secondo, Cascina Broseta con i suoi stuzzichevoli formaggi e, infine, la sede dell’Alveare per la meritata fetta di torta con tanto di caffè, digestivo  e intrattenimento con esibizioni di danza e karate.

Una curiosità: l’ultimo gruppo, partito intorno alle 12.30 dal centro sportivo di Brivio ha gustato il caffè poco prima delle 20.00: un pranzo di Natale, insomma!

Se desideri ricevere gratuitamente, per uso personale, via mail una copia in formato originale delle
fotografie scrivi a fotografie@merateonline.it
indicando il numero o il nome dell'immagine (scorrendo con il tasto destro del mouse alla voce proprietà, indirizzo)

A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco