Scritto Luned́ 15 aprile 2019 alle 09:05

Paderno: i volontari di Avis al lavoro per fare pulizia

La priorità dell'Avis resta naturalmente quella, raccogliere sangue che servirà per le trasfusioni necessarie in malattie gravi o emergenze di pronto soccorso, ma se si può dare una mano al proprio paese, anche per fare altro, ovvero per renderlo più ordinato, perchè non impegnarsi?

E' stato questo, parola più parola mano, che ha visto i volontari del'Avis di Paderno d'Adda darsi da fare nella pulizia del parchetto di via Roma, quello che, per il monumento è dedicato agli avisini, viene riconosciuto proprio con questo nome. Così, attrezzi alla mano, in quattro si sono incontrati in via Roma, e, con qualche ora di lavoro, hanno potato, dalla ricrescita eccessiva, cespugli e alberelli. Rimettendo a nuovo un'area verde che cittadini e bambini, torneranno ad utilizzare. I loro nomi; il presidente Cristian Colnaghi, Davide Bonalume, Tiziano Riva, e Piero Panzeri . Molto soddisfatto anche il sindaco, Renzo Rotta, che vede raccolti gli appelli alla partecipazione.



"I nostri iscritti sono circa 150 - ha spiegato Colnaghi - l'impegno con le trasfusioni è sempre prioritario". "Nella provincia di Lecco - aggiunge Bonalume, la raccolta di sangue ha numeri importanti, al punto che, il 50% della stessa viene può essere destinato agli ospedali milanesi o alla Sardegna. Per iscriversi all'Avis è sufficiente avere un'età compresa tra 18 e 65 anni, pesare almeno 50 chili ed essere in buona salute. Le cartoline per l'iscrizione si possono trovare all'ingresso dell'ospedale Mandic di Merate. Sarà sufficiente compilarla. Il resto, ovvero i contatti, saranno organizzati dall'Avis".
S.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco