Scritto Giovedý 13 settembre 2018 alle 12:40

Paderno: gli rubano i vestiti dallo stendino. Per la vittima colpa del degrado nelle corti

La sera stende i vestiti e la mattina non ci sono più. Rubati da qualcuno durante la notte, lasciando come traccia del suo passaggio soltanto lo stendino vuoto e senza aver fatto il benché minimo rumore da destare magari qualche vicino. Vittima del bizzarro furto è stato Andrea Gaspari, scultore e artista di Paderno, noto fondatore della scuola dei ''Crapa de Legn'', dove insegna come lavorare il legno con altri esperti falegnami a chi di falegnameria conosce ben poco.
Quelli stesi nel cortile di casa, in centro paese, ha spiegato, erano i suoi vestiti di lavoro. Al ladro non le ha di certo mandate a dire, Gaspari, augurandogli che ''possa vedere lo stesso sudore, segatura, polvere e sangue che hanno visto quei vestiti''.

Allora, molto probabilmente, ''forse me li riporterebbe''. Il problema principale, tuttavia, secondo Gaspari non sono tanto i ladri, e in questo caso i ladri di vestito. La colpa, secondo l'artista, sarebbe ''dello stato in cui versano certe corti e dell'incapacità di vivere insieme, come invece avveniva un tempo, dove la convivenza in corte era facilitata dal fatto che solitamente si trattava di un solo gruppo famigliare''. ''Oggi sono le corti di nessuno - ha spiegato - dove non si può muovere niente sulla piazza perché è di tutti. Risultato: buchi, pozzanghere, polvere, parcheggi selvaggi e illuminazione notturna annullata. E ora avanti con i ladri''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco